Notizia Oggi

Stampa Home

A Borgosesia l'ultimo saluto a Giuseppe Briscia, il "Romano"

celebrato lunedì il funerale
Articolo pubblicato il 13-04-2016 alle ore 11:12:52
A Borgosesia l'ultimo saluto a Giuseppe Briscia, il "Romano" 2
Giuseppe Briscia

L'altro gorno la città di Borgosesia ha dato l’ultimo saluto a Giuseppe Briscia, morto a 69 anni. La cerimonia funebre è stata celebrata nella chiesa parrocchiale di Bettole, la frazione dove abitava da tanti anni. Originario del Lazio, da cui era derivato il soprannome “Romano”, Briscia si era trasferito negli anni Settanta a Borgosesia, andando ad abitare per un breve periodo ad Aranco e infine in via Ottone a Bettole. Sposato con Vita, dal matrimonio sono nate le figlie Nadia e Irene.

Sino alla pensione aveva lavorato alla “Fepi”, azienda del settore dell’arredamento che proprio a Bettole aveva sede. Era appassionato di pesca, e soprattutto da alcuni anni era un attivo collaboratore dell’Associazione sportiva Bettole: da quando la squadra di calcio ha esordito nel campionato di Terza categoria, Briscia garantiva il suo appoggio sia per la manutenzione del campo da gioco sia ricoprendo il ruolo di guardialinee nelle partite ufficiali; lo ha fatto ancora nella prima parte della scorsa stagione, sino a che i primi problemi di salute lo hanno costretto a rinunciare. Il decesso è avvenuto venerdì, all’ospedale di Borgosesia dove era ricoverato da qualche giorno. Ha lasciato anche i figli Luca e Cristiano e la sorella Maria. Ora riposa nel cimitero di Borgosesia centro.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...