Notizia Oggi

Stampa Home

«A Borgosesia niente più otorino nel fine settimana»

L'assessore accusa Asl e centrosinistra
Articolo pubblicato il 01-06-2016 alle ore 21:36:42
Paolo Tiramani
«A Borgosesia niente più otorino nel fine settimana» 3

«Altra brutta notizia per i valsesiani in merito ai servizi sanitari offerti dall'ospedale di Borgosesia». L'assessore Paolo Tiramani lancia l'allarme sulle attività di otorino: «L'opera di smantellamento operata dall'Asl di Vercelli nei confronti dell'ospedale di Borgosesia, su commissione del governo regionale targato Pd, è progressiva e inesorabile - commenta Tiramani -. L'ultimo preoccupante taglio imposto dai vertici sanitari provinciali riguarda la diminuzione degli otorini e la conseguente mancanza di prestazioni garantite dagli stessi durante i weekend. Con il nuovo sistema introdotto, chi avesse la sfortuna di rompersi il naso oppure soffrire di un forte attacco di otite nel fine settimana, sarebbe direttamente dirottato a Vercelli per curare delle problematiche semplici che sino ad ora venivano praticate nel nostro nosocomio».

E dire che le occasioni per far intervenire un otorino non mancano: «In Valsesia - aggiunge ancora l'assessore - si praticano molti sport ed in particolare discipline sportive invernali che spesso sono soggette ad incidenti di questo genere. Di certo anche dal punto di vista turistico, la mancata garanzia di un servizio sanitario basilare potrebbe costituire un preoccupante deterrente per coloro che si recano sulle piste da sci. Come sempre i rappresentanti locali di quella sinistra che governa la nostra regione si guardano bene di fare qualche battaglia per salvaguardare la nostra valle e dire che durante la passata legislatura regionale erano molto solerti a lanciare falsi allarmismi in materia sanitaria».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...