Notizia Oggi

Stampa Home

A Cavallirio si completano i marciapiedi in via Marucco

Sono stati realizzati i cordoli di delimitazione esterni e posati i paletti
Articolo pubblicato il 24-11-2017 alle ore 13:54:57
 A Cavallirio si completano i marciapiedi in via Marucco 1
A Cavallirio si completano i marciapiedi in via Marucco 1

Si stanno per concludere i lavori per il marciapiede a raso di via Marucco a Cavallirio. Nei prossimi giorni verrà completato il cosiddetto “tappetino”, che sarà colorato di azzurro con la segnaletica del caso, e termineranno così le operazioni che hanno interessato la zona, iniziate dapprima con la realizzazione di una rotonda tra le vie Matteotti e Marucco e poi proseguiti con il tratto di marciapiede lungo la strada nota come “circonvallazione”, che collega via Martinetti e via Matteotti. «Si tratta di circa 350 metri lineari di marciapiede a raso – illustra il sindaco Vito D’Aguanno – che sta realizzando la ditta Casalucci, vincitrice dell’appalto. Abbiamo già provveduto ai lavori per la condotta fognaria e posizionato pozzetti e caditoi. Abbiamo inoltre messo in sicurezza anche i pozzetti legati all’illuminazione pubblica».

Il marciapiede è stato realizzato con un battuto di cemento nell’ottica di una maggiore durata nel corso del tempo. Sono stati realizzati i cordoli di delimitazione esterni e posati i paletti. «Sono molto soddisfatto – afferma il primo cittadino – la ditta appaltatrice ha saputo rispondere a tutte le nostre richieste. Il lavoro è stato eseguito egregiamente e anche dal punto di vista estetico il risultato è molto buono».

Scopo del marciapiede è quello di permettere un transito sicuro ai pedoni e anche ai ciclisti. Il ruolo della rotonda, già completata, è invece quello di limitare la velocità di alcuni automobilisti e motociclisti che arrivano dalla direzione di Prato Sesia, mantenendo al contempo una buona scorrevolezza del traffico.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...