Notizia Oggi

Stampa Home

A Cellio le famiglie si auto-gestiscono il centro estivo

Soddisfatto il sindaco
Articolo pubblicato il 03-07-2017 alle ore 14:42:16
A Cellio le famiglie si auto-gestiscono il centro estivo 3
Un centro estivo a Cellio negli anni scorsi
Il centro estivo a Cellio è iniziato oggi. Come tanti altri. Ma qui il dato curioso è che ci pensano le mamme: per tutto il mese di luglio la scuola estiva sarà infatti “autogestita” dalle famiglie: niente associazioni e nemmeno cooperative quindi per l’iniziativa dedicata ai bambini. E il pranzo dei giovani iscritti sarà preparato dai cuochi del ristorante cittadino. L’amministrazione comunale contribuirà al progetto mettendo  a disposizione i locali della scuola primaria: «L’organizzazione di questo centro estivo è  stato un lavoro di squadra, interamente svolto dentro i confini del paese – commenta il sindaco Martino Valmacco -: l’idea è partita da un gruppetto di mamme che si sono rese disponibili a organizzare le vacanze dei bambini. Hanno chiesto in Comune la possibilità di utilizzare i locali della scuola per il grest e ovviamente la risposta è stata positiva; si tratta di un’iniziativa meritevole, considerato che loro più di chiunque altro conoscono le esigenze e le abitudini dei bambini».
 
Da qualche giorno le mamme si stanno ritrovando per organizzare le attività che verranno proposte ai bimbi: «Ci hanno assicurato che non mancherà di nulla – continua il primo cittadino -: saranno organizzate attività sportive, musicali, creative, rivolte al gioco e ai compiti delle vacanze. A coordinare i bambini ci saranno tre o quattro animatrici».
 
La decisione di prendere in mano le redini del centro estivo è nata negli ultimi giorni dell’anno scolastico: «E’ una novità per il nostro paese – prosegue Valmacco -: per la prima volta verrà gestito in autonomia senza dipendere da nessuno. Fin da quando si è sparsa la voce sono arrivate le iscrizioni, sono una quindicina i bambini che prenderanno parte alla proposta».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...