Notizia Oggi

Stampa Home

A Ghemme l'area Topaldo ripulita dai rifiuti abusivi

L’amministrazione comunale valuterà se attivare azioni di deterrenza per evitare che il fenomeno si ripeta
Articolo pubblicato il 12-07-2017 alle ore 14:41:15
A Ghemme l'area Topaldo ripulita dai rifiuti abusivi 2
Ghemme, area Topaldo

Una settimana di lavoro, giorno più, giorno meno. E dall’area Topaldo di Ghemme sono spariti i mucchi di rifiuti e di calcinacci che negli ultimi mesi l’avevano trasformata in una discarica a cielo aperto. Un po’ di immondizia abbandonata è rimasta all’ingresso della zona, ma certamente il “panorama” per chi vi transita per una passeggiata in mezzo al verde è decisamente migliore. «La pulizia - spiega il vice sindaco di Ghemme Piero Rossi - è stata effettuata nei giorni scorsi su intervento della ditta Saia, che è la proprietaria della maggior parte del terreni che erano stato stati destinati per l’area industriale».

Dopo lo stop dei lavori di urbanizzazione, che erano iniziati, ma mai terminati, tutta l’area a nord del paese era diventata un posto perfetto per abbandonare rifiuti di ogni genere e quasi ogni settimana c’erano nuove segnalazioni da parte dei cittadini. Dopo il repulisti generale dei giorni scorsi, l’amministrazione comunale probabilmente valuterà se attivare azioni di deterrenza per evitare che il fenomeno si ripeta: «Si potrebbero ad esempio installare delle telecamere - riprende Rossi - all’ingresso da via Crespi. Vedremo il da farsi, ma anche l’aiuto dei cittadini sarebbe ben accetto. Chi vede camion infilarsi nella strada che porta al Topaldo sarebbe bene che si segnasse il numero di targa e la segnalasse al Comune, ai vigili o ai carabinieri. Chi scarica abusivamente dei rifiuti è giusto che paghi, al contrario i costi saranno a carico di tutta la collettività».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...