Notizia Oggi

Stampa Home
Tessile

A Milano Unica Vitale Barberis Canonico presenta la nuova collezione

Dal 6 all'8 settembre la grande fiera del tessile
Articolo pubblicato il 05-09-2016 alle ore 21:41:51
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Il lanificio Vitale Barberis Canonico, tra i più antichi al mondo con oltre 350 anni di storia e giunto alla tredicesima generazione familiare, presenta a Milano Unica XXI edizione (Rho Fiera dal 6 all’8 settembre 2016) la nuova collezione Autunno/ Inverno 2017/2018, composta dalle tre linee Classica, Vintage ed Earth, Wind and Fire, dove dominano i contrasti ottenuti dal filato mouliné, ritorto due capi con fili dai colori differenti. Un filato insostituibile quando si vogliono ottenere effetti mossi, capaci di infondere nel tessuto dimensionalità e tensione. Lo stand, dal concept innovativo e adattato alla nuova location di Rho Fiera, riprende ampiamente il tema del contrasto attraverso un percorso che racconta come i designer tessili interpretano idee astratte, forme, colori e tecnica. Un’esposizione che si sviluppa fra installazioni interattive con lenti d’ingrandimento che proiettano il visitatore all’interno del filo mouliné, arditi accostamenti di oggetti esposti in teche, frasi e quadri a effetto. Vitale Barberis Canonico per l’Autunno/Inverno 2017-2018 ha realizzato 2.700 varianti sviluppate in tre linee: Classica, Vintage ed Earth, Wind and Fire. Nella linea Classica trovano spazio tessuti dalle mani calde e dalle superfici soffici e gonfie in pesi che sono però contenuti. Oltre ai colori del guardaroba classico maschile, come il grigio e il blu - che grazie ai filati a contrasto acquistano profondità – nella linea trovano spazio colori più naturali, dall’avorio al nocciola, dal cammello ai marroni bruciati. Degna di nota la giacca jaspé: in un filato composto di due capi, quando la combinazione è più sfumata e l’aspetto del filo più irregolare si parla di jaspé invece che di mouliné. I fili dai capi sempre dello stesso diametro, conferiscono a questa giacca un tocco di vivacità, donando dinamicità alle tinte apparentemente unite e tridimensionalità ai disegni che vanno dal macro occhio di pernice sino al Principe di Galles, passando per una ricca gamma di riquadri. Un tessuto ideale per una giacca invernale dal gusto sportivo.

Nella linea Vintage il movimento dato dalla struttura o dal filato che diventa lo spunto per sviluppare nuove fantasie di colori e mescolare fibre diverse. La partico-

larità della linea è di utilizzare più materie prime unite alla lana per ottenere mani e aspetti inusuali. Una famiglia di tessuti degna di nota all’interno della gamma Vintage è quella dell’articolo 225, una giacca in lana e seta, dove vengono ricreate macchie di colori naturali, una sui toni dell’avorio e taupe e l’altra nei grigi chiari fino al grigio medio. Armature e disegnature molto ricercate per giacche dall’aspetto invernale, con colorazione naturale e toni neutri. Il mouliné trova spazio in declinazioni più performanti anche nella linea Earth, Wind and Fire che spinge la fibra naturale nel guardaroba outerwear grazie agli impulsi dati da nuovi trattamenti funzionali. Qui, l’esempio principale è l’articolo 527, un twill mouliné pettinato accoppiato a un back di membrana di poliuretano.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...