Notizia Oggi

Stampa Home

A Piane di Serravalle una coppia ha celebrato le ''nozze di pietra''

In via dei Ceri
Articolo pubblicato il 25-11-2016 alle ore 12:34:59
A Piane di Serravalle una coppia ha celebrato le ''nozze di pietra'' 2
La festa per la coppia

Dopo quelle d’oro e di diamante, per Emma e Luciano Sacchi sono arrivate le “nozze di pietra”, come vengono appellate le unioni che durano da 65 anni. «Domenica c’erano proprio tutti a festeggiare questa coppia speciale - riferisce Piera Mazzone -, che ha soffiato sulle candeline di una grande torta, arricchita dai frutti delle stagioni, metafora della vita che ad ogni età riserba sapori diversi da gustare».

All’inizio degli anni Settanta, Emma e Luciano costruirono in via dei Ceri a Piane, zona che prendeva nome dall’antica presenza di “s-ceri”, alberi ombrosi, oggi scomparsi, la loro casa, «che negli anni si ingrandì - prosegue Mazzone - per accogliere la nuova famiglia della figlia Anna e del marito Wilmer, poi arrivarono Sara e Luca, che oggi camminano… o galoppano, per le strade della vita, ma trovano qui un porto sicuro cui approdare».

Domenica, dunque, la coppia di sposi ha voluto condividere questo importante traguardo della loro vita coniugale con parenti e amici. «Tra gli invitati - aggiunge Mazzone - gli abitanti di via dei Ceri, una minuscola enclave solidale che si è arricchita di futuro con i piccoli Lorenzo ed Elena: la nostra è molto di più di una semplice strada provinciale che attraversa uno spazio, è una sorta di cortile allargato, luogo di rapporti e di “scambi” anche culinari, tra chi produce le materie prime di qualità, e chi realizza il prodotto finito, un “chilometro zero” dell’amicizia».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...