Notizia Oggi

Stampa Home

A Prato Sesia nasce un gruppo di aiuto per malati di cancro

Ogni tre settimane
Articolo pubblicato il 17-11-2016 alle ore 15:49:11
A Prato Sesia nasce un gruppo di aiuto per malati di cancro 2
Foto d'archivio

Un gruppo di supporto per le persone che stanno combattendo il cancro e per i loro familiari: è stato organizzato a Prato Sesia, sotto la guida della psichiatra e psicoterapeuta Doris Aller. «È un gruppo chiuso, che si incontrerà ogni tre settimane, al venerdì pomeriggio dalle 17 alle 18,30 – spiega la dottoressa – è rivolto ai pazienti con patologia tumorale, ai loro familiari ma anche ai familiari che hanno perso un loro caro».


Come già accade per altre realtà, il gruppo può aiutare a dare voce ai propri pensieri senza remore: «Il gruppo vuole aiutare a non sentirsi soli, perché quella neoplastica è una patologia che isola molto: il paziente finisce per avvertire quasi un po’ di vergogna, è difficile parlare apertamente del proprio problema – racconta la psichiatra – all’interno di un gruppo protetto è possibile esprimersi liberamente e si possono insegnare determinate strategie per superare l’ansia del momento, come tecniche di respirazione o meditazione. È importante anche elaborare il fatto di avere questa patologia, perché anche il momento in cui viene comunicata la diagnosi può essere traumatico». Sebbene grazie ai progressi della medicina i vari tipi di cancro stiano diventando sempre più curabili, infatti, si tratta pur sempre di un momento estremamente delicato, in cui la persona si trova ad affrontare tante paure: «I pazienti spesso cercano di nasconderle – osserva la dottoressa – occorre vedere se, all’interno di un gruppo chiuso con regole precise, le persone se la sentono di comunicare con altri che condividono le stesse difficoltà. Nel caso, il mio ruolo potrebbe rappresentare solo un punto di partenza, per poi cercare di realizzare un gruppo di auto-mutuo-aiuto, magari grazie a familiari volenterosi che vogliano continuare a tenere gli incontri. In altre zone d’Italia, si è rivelato un sistema funzionante».


La dottoressa Aller ha già maturato esperienza al fianco dei pazienti oncologici e si è specializzata nella tecnica “emdr”. «Si tratta di una tecnica specifica per affrontare le tematiche traumatiche della propria vita – illustra –. In America è stata applicata con i reduci del Vietnam e in altre situazioni traumatiche, come stupri o calamità naturali. Da oltre dieci anni viene applicata anche in Italia. Nel campo dell’oncologia esistono poi dei protocolli specifici dedicati».
Per informazioni sul gruppo, le cui sedute sono gratuite, è possibile chiamare la dottoressa al numero 349. 7135805 alle ore dei pasti, il municipio di Prato allo 0163. 850541 o la biblioteca di Romagnano allo 0163. 833483.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...