Notizia Oggi

Stampa Home

A Pray arrivano le telecamere anche nelle frazioni

Si amplia la rete di videosorveglianza
Articolo pubblicato il 19-11-2017 alle ore 17:15:07
 A Pray arrivano le telecamere anche nelle frazioni 1
A Pray arrivano le telecamere anche nelle frazioni 1

La videosorveglianza approda anche  a Flecchia, Pianceri Alto e Pray Alto. E adesso salgono a dieci le telecamere installate in tutto il paese. «Per il prossimo anno - commenta il sindaco Gian Matteo Passuello - procederemo ad ampliare il servizio anche alle altre frazioni. E’ nostra intenzione proseguire nell’opera di potenziamento della sicurezza». Passo dopo passo il Comune sta cercando di monitorare tute le zone nevralgiche del territorio. «Abbiamo già dieci telecamere - sottolinea Passuello -, senza contare l’installazione dei vari ripetitori. E’ un lavoro finanziato dal Comune con un contributo anche da parte di alcuni imprenditori di Pray». Il Comune aveva poi permesso anche ai privati di aderire al sistema di videosorveglianza, mettendo in rete anche letelecamere private: «Purtroppo non abbiamo avuto riscontri».

E così dopo il centro anche le frazioni vengono interessate dal sistema di videosorveglianza. Proprio l’amministrazione comunale aveva sottolineato la volontà di andare a coprire tutto il territorio all’insegna della sicurezza. Le telecamere finora sono state posizionate nella zona centrale del paese, vale a dire tra le scuole e il mercato coperto, in piazza Castagneto, oltre nelle strade di entrata e uscita.

Nelle frazioni invece gli occhi elettronici sono stati messi all’altezza del parco di Pianceri Alto, lungo la strada che porta a Pray Alto e a Villa Sopra di Flecchia. E’ stato inoltre necessario l’installazione di ripetitori in modo da trasmettere il segnale in modo uniforme alla centrale. E così sono stati installati ripetitori sul campanile di Flecchia un altro su un tetto di una casa privata a Mucengo,.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...