Notizia Oggi

Stampa Home

A Quarona sarà un'altra ''Estate al San Giovanni''

Organizza la parrocchia con le associazioni
Articolo pubblicato il 07-06-2016 alle ore 20:05:12
A Quarona sarà un'altra ''Estate al San Giovanni'' 2
La chiesa di San Giovanni

La parrocchia di Quarona e le associazioni cittadine ancora insieme per promuovere la chiesetta del monte Tucri e offrire un calendario di attività lungo tre mesi: è pronto il programma della seconda edizione di “Estate al San Giovanni”. Da domenica, e fino al primo weekend di settembre, verranno proposti a cadenza settimanale una serie di appuntamenti curati dai sodalizi e coordinati dal parroco padre Matteo Borroni, con la collaborazione dell’amministrazione comunale.


La prima iniziativa è in realtà propedeutica alle successive: domenica infatti la squadra dei volontari della protezione civile sarà impegnata con la pulizia dei sentieri e delle aree circostanti la chiesa dedicata a San Giovanni e quella della Beata al Monte.
«Per dodici fine settimana la chiesa rimarrà aperta al pubblico - spiega padre Borroni -, per essere visitata grazie all’ausilio di personale specializzato e competente». La prima visita guidata è in calendario per sabato 18 giugno, dalle 11 alle 15, a cura di “Itinerantes”. «Il programma che è stato realizzato non si limita però alla semplice visita del monumento - prosegue il parroco -, ma vuole offrire la possibilità di ascoltare musica, riflessioni sui temi della fede e dell’arte e anche di pregare e meditare grazie alla presenza di due gesuiti, padre Andrea Dall’Asta e padre Francesco Occhetta. Ci sarà poi la possibilità di visionare la mostra “Il grido della Terra” a cura della Emi, l’Editrice missionaria italiana, e non mancherà la buona musica con la corale Primavera, il Corpo musicale di Quarona, il coro Alpin dal Rosa, Daniele Conserva e la Schola cantorum dei santi Giulio e Amatore di Cressa».


Alcuni artisti sono inoltre stati invitati a esporre le proprie opere: sarà così possibile ammirare i lavori di Denise De Rocco, Valerio Ferrero, Alessia Chirico, Mauro Necco, Claudio Bonomi, Sohelia Dilfanian ed Eugenio Ferrari.
Ampio spazio sarà naturalmente lasciato ai momenti prettamente religiosi, come spiega ancora padre Borroni: «In più occasioni verrà celebrata la messa della domenica, ci saranno meditazioni musicali, i battesimi comunitari e, alla vigilia dell’Assunta, una preghiera mariana con l’associazione di Pray “Il cammino della luce”. Non mancheranno infine le occasioni per mangiare insieme». A chiudere gli appuntamenti sarà la festa di tutte le associazioni e delle persone che, in un modo o nell’altro, «si sentono legate - conclude il parroco - a questa realtà tanto antica e sempre suggestiva che è la chiesa di San Giovanni al Monte».
Gli appuntamenti di questo mese (oltre alle già citate pulizia dei sentieri e visita guidata) saranno domenica 19 con il comitato San Giovanni e Beata Panacea (alle 11.30 la messa, poi il pranzo comunitario su prenotazione al 340.8166.36 e alle 16.30 la messa accompagnata dai canti del coro Alpin dal Rosa), lunedì 20 con l’oratorio (messa e pranzo per l’apertura del grest), sabato 25 con il Touring club italiano (dalle 10 alle 12 visita guidata con la presenza del console Pino Spagnulo), domenica 26 con il comitato San Giovanni e Beata Panacea (messa per il 25° di ordinazione sacerdotale di padre Borroni e mostra di Denise De Rocco).

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...