Notizia Oggi

Stampa Home

A Valduggia balli e cibi da tutto il mondo: festa per aiutare il villaggio di Mida

Partecipano anche le scuole
Articolo pubblicato il 14-05-2016 alle ore 08:53:43
A Valduggia balli e cibi da tutto il mondo: festa per aiutare il villaggio di Mida 2
Volontari valduggesi e ragazzi di Mida

Servirà a raccogliere fondi per sostenere la “casa della mamma” nel villaggio di Mida, in Kenya, l'iniziativa che sarà organizzata sabato 28 maggio a Valduggia dall'associazione "Missione e carità onlus". Sarà una giornata che unirà i colori, i sapori, le danze e le musiche di tutto il mondo. E saranno gli alunni delle scuole valduggesi i protagonisti. I bambini infatti presenteranno i balli che  stanno imparando in questi mesi a scuola: non solo danze “nostrane” ma anche caratteristiche di vari Paesi del mondo.

E sempre gli alunni presenteranno i cartelloni che hanno realizzato a scuola con disegni raffiguranti caratteristiche e cibi di tutto il mondo. Ma non solo: i piatti etnici potranno anche essere assaggiati in occasione del  buffet che sarà proposto alla sera. Al campo di calcetto di Santa Maria sarà infatti allestito, sotto un tendone, un ricco rinfresco multietnico con specialità gastronomiche di tutti i Paesi. La serata sarà inoltre animata dalla musica di un coro gospel. All'evento, dal titolo "In viaggio verso… il villaggio di Mida", collaborano  il Comune di Valduggia, la Pro loco, la parrocchia e i comitati carnevale cittadini. Anche quest’anno promotrice dell'evento è la valduggese Antonella Stefanetti, consigliere e tra i fondatori della missione che laici e francescani hanno creato circa quattro anni fa in terra africana.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...