Notizia Oggi

Stampa Home

Addio a Fausto Di Marco: un delitto che ha toccato la bassa Valsesia

Il fratello Pio è volontario della protezione civile e appartenente al corpo degli alpini
Articolo pubblicato il 15-10-2016 alle ore 14:10:20
Addio a Fausto Di Marco: un delitto che ha toccato la bassa Valsesia 3
Di Marco

E’ stato celebrato nella cattedrale di San Giustino il funerale di Fausto Di Marco, ucciso per strada a soli 39 anni a Chieti. Un omicidio che ha colpito anche la bassa Valsesia, dove vive il fratello della vittima Pio Di Marco. L’uomo è ben conosciuto in tutta la zona, anche perchè è volontario per la sezione locale della protezione civile e per la sua appartenenza al corpo degli alpini. In questi giorni sono stati tanti, tantissimi, coloro che si sono stretti attorno a Pio Di Marco, anche attraverso il social network Facebook, dove non  mancano foto, canzoni e ricordi legati al fratello Fausto.


Nel frattempo proseguono le indagini per ricostruire l’intera dinamica dell’omicidio di domenica. L'unico indagato, un giovane di 24 anni residente a Chieti è stato interrogato per la convalida del fermo. In seguito all’autopsia, l'unico dato certo è che Fausto Di Marco è stato ucciso da un unico colpo, che gli ha reciso i vasi del collo. Stando al racconto di una testimone, i due avrebbero iniziato una discussione dopo essersi interessati alla stessa ragazza. La lite è degenerata e il 24enne avrebbe colpito Di Marco con una bottiglia rotta. Lo stesso esame autoptico ha escluso che la ferita fosse stata provocata da una lame, perchè aveva i bordi sfrangiati, il che avvalora la testimonianza della giovane che ha assistito alla scena. Per il momento l’indagato si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...