Notizia Oggi

Stampa Home

Alla Festalunga di Ponzone si può provare la ''fionda umana''

Nel fine settimana del 3 e 4 settembre
Articolo pubblicato il 24-08-2016 alle ore 10:50:04
Alla Festalunga di Ponzone si può provare la ''fionda umana'' 2
La Human Bungee Sling Shot

Non si può dire che l'associazione Grap non si sia superata per la nuova edizione della Festalunga in programma a Ponzone nel fine settimana del 3 e 4 settembre. Confermato il color party, ma c'è anche il dj-contest e la giornata di giochi dal titolo "Mai dire Ponzone..." riprendendo il famoso programma italo-giapponese "Mai dire banzai...". E adesso arriva la conferma anche della fionda umana. Human Bungee Sling Shot è la prima struttura europea che permette un lancio in orizzontale, in tutta sicurezza, con la forza di un elastico messo in tensione fra due pali verticali, in grado di fare raggiungere a chi la prova una velocità di 100 chilometri all’ora in meno di un secondo.

Un’attività da brivido, ma alla portata di tutti, anche dei bambini. Un lancio mozzafiato, assicurato con un’imbragatura di sicurezza, capace di offrire un'emozione unica e irripetibile.  Human Bungee Sling Shot è la risposta professionale e sicura alla richiesta di emozioni e divertimento, ma sopratutto di pura adrenalina. Sarà possibile sperimentare la fionda umana il sabato dalle 14 alle 23 e la domenica dalle 9 alle 23 al campo sportivo "Giletti". E' possibile assicurarsi il biglietto andando a prenotarsi all'indirizzo mail www.nuovograp.it.

Confermati poi gli altri eventi. Domenica 4 settembre dj contest con una sfida tra artisti emergenti con la collaborazione di Light&sound e Soundschool. Si tratta di una vera e propria sfida dove i deejay potranno iscriversi al concorso. Previste due fasi eliminatorie prima della finale. Domenica sera poi a grande richiesta torna il "color party", un evento pensato per sporcarsi di colore, ballare senza limiti, ma soprattutto per raggiungere il divertimento massimo.

Attualità

Cronaca

Politica

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...