Notizia Oggi

Stampa Home
Evento

All'Oasi Zegna torna transumando

La camminata dietro le mandrie d Valter Croso
Articolo pubblicato il 22-05-2016 alle ore 09:07:57
Torna Transumando
Torna Transumando

 Sabato 28 maggio torna "Transumando" che offrirà la possibilità di seguire la mandria di Valter Croso. Partenza da Camandona salendo lungo la strada dell’alpe, il sentiero che fu dei pastori: un omaggio alle tradizioni e anche un recupero della memoria. Questa manifestazione è organizzata dal DocBi in collaborazione con l’Oasi Zegna, il Casb e in sinergia con Slow Food, Atl, Comune e Pro loco di Camandona, oltre al sistema ecomuseale della provincia di Biella.  Il primo appuntamento è per sabato 28 maggio, quando l’alpigiano e gli oltre duecento capi provenienti dalla pianura biellese saliranno alla volta dei pascoli dell'alta Valsessera con un cammino complessivo di circa sedici ore. Lì trascorreranno il periodo estivo nei pascoli dell'Alpe Moncerchio e dell'alpe Campelli. Il ritrovo è tra le 8 e 8.30 alla borgata Cerale, di Camandona. Alle 10,30 la mandria raggiungerà il pascolo dell'Alpe Marchetta dove sosterà per un breve riposo di circa mezz'ora; raggiungerà quindi il Bocchetto Sessera attorno alle 11,30. Per chi lo desidera sarà possibile proseguire la passeggiata raggiungendo, con circa 20 minuti di cammino, l’alpe Moncerchio, dove nell’agriturismo annesso all'alpeggio alle 12,30 verrà servito un pranzo, a cura di Giada Ferrero, con specialità locali (per informazioni e prenotazioni tel. 339 7289682).  Alle 16,30 ci sarà una degustazione di formaggi in abbinamento con vini del territorio. Durante il pomeriggio sarà possibile visitare il museo del Carabus Olympiae Sella allestito nelle baite, ricostruite mantenendo la tradizionale copertura con le felci, nei pressi dell'alpe Moncerchio.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...