Notizia Oggi

Stampa Home

Anche a Biella c'è chi timbra e poi se ne va per i fatti suoi

Il caso in comune
Articolo pubblicato il 26-08-2016 alle ore 06:37:35
Anche a Biella c'è chi timbra e poi se ne va per i fatti suoi 2
Foto d'archivio

Ricordate il dipendente del Comune di Sanremo che andava a timbrare il cartellino addirittura in costume da bagno, pronto per la spiaggia anziché per l'ufficio? Bene, anche nel Comune di Biella potrebbe nascondersi qualche dipendente infedele. Qualcuno che timbra il cartellino e poi, invece di lavorare, se ne va a fare commissioni o altro.

Per ora si tratta solo di un sospetto da verificare, ma al sindaco è arrivata una segnalazione anonima così circostanziata che ha deciso di far partire un'indagine interna per stanare eventuali furbetti. La verifica è stata affidata ad alcuni funzionari dello stesso Comune, ma anche alla magistratura, che a sua volta potrà verificare l'eventualità di reati nei comportamenti di uno o più dipendenti.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...