Notizia Oggi

Stampa Home

Ancora in corso il recupero dello scialpinista finito in un crepaccio

E' un 20enne scandinavo
Articolo pubblicato il 22-02-2017 alle ore 14:56:24
Ancora in corso il recupero dello scialpinista finito in un crepaccio 3
E' una cavità molto profonda

Stamattina è ripreso l'intervento di recupero dello scialpinista finito in un crepaccio a 3900 metri di altitudine, sopra la Capanna Gnifetti. Il fatto è accaduto ieri pomeriggio. A cadere in una cavità profonda 30 metri, un 20enne scandinavo che stava attraversando un ponte di neve. L'allarme è stato dato suo padre. Nel punto dell'incidente si sono recati i tecnici del Cnsas e del Sagf (Gdf). Difficile la loro operazione, che ieri era durata molte ore, sino a sera.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...