Notizia Oggi

Stampa Home

Antiviolenza donna, sul sito dell'Asl una sezione dedicata

Il servizio è attivo anche al Pronto Soccorso di Borgosesia
Articolo pubblicato il 03-12-2015 alle ore 12:27:02
Antiviolenza donna, sul sito dell'Asl una sezione dedicata 2
banner “1522 Antiviolenza Donna”

Il progetto “Antiviolenza Donna” dell’Asl di Vercelli si avvale, da quest'anno, della collaborazione di nuove forze. Il Soroptimist Club di Vercelli, unitamente alla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, ha infatti supportato la campagna di sensibilizzazione e sostenuto l'Azienda sanitaria contribuendo a garantire un servizio sempre più efficace e di qualità all'interno della Provincia. La collaborazione coinvolge anche amministrazioni comunali, servizi territoriali, consultori, servizi sociali e associazione 12 Dicembre.

Sul sito web dell’Asl Vc è stata creata una sezione dedicata: basta cliccare sul banner “1522 Antiviolenza Donna” per ottenere le informazioni utili.

"La procedura per l’accoglienza delle vittime di  violenza domestica e sessuale – come spiega Roberta Petrino, Responsabile del Pronto Soccorso di Vercelli e Borgosesia – è un percorso ad hoc pensato per aiutare le persone, soprattutto donne ma talvolta anche bambini, che si rivolgono a noi per un problema di violenza domestica. Queste persone vengono accolte, ascoltate, curate, assistite coinvolgendo anche i servizi sociali, il servizio di psicologia clinica e, se richiesto o necessario, le forze dell'ordine”.

Tags: Asl di Vercelli

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...