Notizia Oggi

Stampa Home

Assistenti-aguzzini, iniziato il processo per il caso della Consolata

Il caso scoperchiato a febbraio
Articolo pubblicato il 07-09-2016 alle ore 06:21:46
Assistenti-aguzzini, iniziato il processo per il caso della Consolata 2
Video-choc alla Consolata

Inizia il processo per gli operatori-aguzzini che maltrattavano gli ospiti disabili. Si tratta di 19 persone che a vario titolo lavoravano alla Consolata di Borgo d'Ale, una struttura protetta dove nel febbraio scorso erano emersi senza ombra di dubbio numerosi casi di maltrattamento ai danni delle persone ospitate: i reati contestati sono appunto quelli di maltrattamento e di sequestro di persona. In totale, si parla di oltre trecento episodi che vanno dalle percosse alle umiliazioni ai danni di dodici pazienti psichici, con i relativi filmati ripresi dalle telecamere nascoste dagli inquirenti.

Delle 19 persone sotto accusa (di cui 15 donne), le richieste di patteggiamento sono 11, altre 7 hanno chiesto il rito abbreviato, una ha chiesto il rito alternativo ma è stato rifiutato. Per coloro che hanno scelto il rito abbreviato le pene chieste variano da un minimo di due anni a un massimo di quattro: in questi casi la sentenza potrebbe arrivare presto, così come per i patteggiamenti.

Si tratta di un procedimento assai articolato anche per quanto riguarda la parte civile, dove si sono constituite le famiglie degli ospiti ma anche enti e associazioni.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...