Notizia Oggi

Stampa Home

Aumentano le telecamere che ''sorvegliano'' Valduggia

Articolo pubblicato il 06-10-2017 alle ore 11:43:52
Aumentano le telecamere che ''sorvegliano'' Valduggia 3
Aumentano le telecamere che ''sorvegliano'' Valduggia 3

Nuove telecamere per Valduggia. Dopo l’installazione degli occhi elettronici nel paese, ne saranno posizionate anche a Rastiglione e Zuccaro.

«Avevamo detto che al ritorno dalle ferie estive sarebbe stato il nostro primo impegno e così è stato - dice il sindaco Pier Luigi Prino - Per noi questo intervento è importante perché permetterà di avere un maggiore controllo, praticamente in tutti gli angoli di Valduggia, e quindi di poter individuare i responsabili di eventuali atti vandalici».

Gli occhi elettronici sono già stati posizionati al cimitero di San Giorgio, all’incrocio con via Cremosina e in via Imbrico vicino al passante Giuseppe Mazzola. Il piano prevede ora di raddoppiare le telecamere già presenti, in Casa Spagna, via Roma, piazza Gaudenzio Ferrari, all’ingresso di via Caduti di tutte le guerre e al cimitero di Santa Maria. E saranno installate anche nelle frazioni, in alcuni punti strategici di Rastiglione e Zuccaro. Una copertura generale del territorio che diventa utile anche nel caso di indagini dei carabinieri per episodi di criminalità, per verificare i veicoli in ingresso o uscita dal paese.

L’operazione ha un costo di quarantamila euro, somma coperta interamente con denaro proveniente dalle casse comunali: «Abbiamo deciso di investire risorse per potenziare il sistema di videosorveglianza - prosegue il primo cittadino -. Le telecamere sono state sinora molto utili. E’ stato possibile scoprire gli autori di vandalismi, persone che avevano imbrattato muri, ma anche padroni di cani che non si erano preoccupati di raccogliere i bisogni del loro animale o i responsabili di altri atti di inciviltà. Insomma d’ora in poi, sia per episodi più leggeri che per fatti più seri, ci sarà maggiore possibilità di identificare l’autore e poterlo punire. Non si vuole spaventare né mettere in allarme nessuno, ma è un servizio utile sotto il profilo della sicurezza». Anche a disposizione dei cittadini: «Se qualcuno dovesse subire un danneggiamento, può rivolgersi in municipio per verificare se l’episodio sia stato ripreso dalle telecamere. Insomma siamo convinti che un paese più monitorato possa essere un paese più sicuro».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...