Notizia Oggi

Stampa Home

Aveva aperto una casa a luci rosse: cinese finita in manette

Articolo pubblicato il 09-06-2016 alle ore 15:13:30
Aveva aperto una casa a luci rosse: cinese finita in manette 2
Foto d'archivio

E' finita in carcere una donna di 56 anni di origini cinesi che aveva aperto quella che secondo gli inquirenti era una vera e propria casa di appuntamenti. A lavorare in un appartamento in via Arona a Borgomanero erano altre ragazze sempre di origine cinese. L'abitazione è stata posta sotto sequestro e l'affittuario dell'appartamento , un 55enne residente a Parma, è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione. Stessa denuncia per la donna ch gestiva la casa: adesso è nella sezione femminile del carcere di Vercelli.

 

Cronaca

Politica

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...