Notizia Oggi

Stampa Home

''Avvertimento'' a Quarona: incendiata la porta di casa di Marco Bozzo Rolando

La condanna della Cgil
Articolo pubblicato il 29-12-2016 alle ore 11:50:44
''Avvertimento'' a Quarona: incendiata la porta di casa di Marco Bozzo Rolando 3
L'incendio appiccato davanti alla porta del quaronese

Un vero e proprio atto intimidatorio. La vittima è Marco Bozzo Rolando, preisdente dell'Anpi di Quarona ed esponente della Cgil. L'altro giorno, in sua assenza, qualcuno ha ammucchiato materiali infiammabili davanti alla porta della sua casa di frazione Valmaggiore e ha appiccato il fuoco. Sono stati altri residenti a dare l'allarme e a circoscrivere le fiamme, intanto sono arrivati anche i vigili del fuoco. Pochi i danni, ma è chiaro che l'atto in sè appare gravissimo.

A prendere subito posizione è la Cgil Vercelli Valsesia che «esprime nuovamente ferma condanna contro gli autori degli atti vandalici che hanno preso di mira il compagno Marco Bozzo Rolando, dando fuoco alla porta di casa. Bozzo Rolando è un compagno impegnato da anni nell’accoglienza dei migranti e in iniziative destinate al loro sostegno, oltre a essere un esponente di punta dell’Anpi valsesiano e della nostra Cgil».

Come si ricorderà, a maggio era andata a fuoco una tettoia a lato della stessa casa di Bozzo Rolando. «Il compagno Bozzo Rolando - prosegue il comunicato del segretario Cgil Vittorio Gamba - subisce da anni vessazioni e atti intimidatori da parte di soggetti “ignoti”, purtroppo ancora privi di identità. Per questo chiediamo con forza alla Questura di fare chiarezza al più presto su questi episodi intimidatori e non più tollerabili. Così come auspichiamo che tutti i primi cittadini e agli abitanti della Valsesia, medaglia d’oro della Resistenza, esprimano la propria solidarietà a una delle persone più altruiste e disponibili che la valle abbia in questo momento. A Marco Bozzo Rolando, la solidarietà di tutta la Cgil e il nostro più forte e caloroso abbraccio».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...