Notizia Oggi

Stampa Home

Azienda edile fatturava nascondendo l'Iva: sequestrati beni per 47mila euro

Indagato l'amministratore
Articolo pubblicato il 24-03-2016 alle ore 18:19:56
Azienda edile fatturava nascondendo l'Iva: sequestrati beni per 47mila euro 3
Foto d'archivio

La Guardia di finanza di Vercelli ha sottoposto a sequestro preventivo un patrimonio di circa euro 47.000 costituito da saldi attivi di conti correnti, a carico di una ditta edile che opera in provincia. Ma è solo l'inizio: il Tribunale ha disposto un sequestro totale di 193mila euro circa.

L’Agenzia delle Entrate di Vercelli aveva individuato una società del settore costruzioni che presentava chiari elementi di rischio, e che tra l’altro aveva trasferito la propria sede legale da altra provincia alla nostra. La verifica fiscale ha consentito di scoprire il trucco: l'impresa si "dimenticava" di contabilizzare l’Iva a debito sul registro contabile obbligatorio. Seppure regolarmente emesse con l’indicazione dell’imponibile e della relativa imposta, le fatture venivano così registrate senza l’addebito dell’iva al cliente con l’indebita applicazione del meccanismo reverse-charge, al solo scopo di evadere il tributo indiretto. Il Tribunale ha quindi disposto il sequestro, per un importo complessivo di 193mila euro.

Per ora sono stati sottoposti a sequestro preventivo tutti i beni rientranti nella disponibilità dell’impresa e dell’amministratore (che risulta indagato), tra cui tre conti correnti bancari.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...