Notizia Oggi

Stampa Home
Il caso

«Basta morti sul lavoro. Non deve più accadere»

Le cause ancora da ricostruire
Articolo pubblicato il 05-12-2017 alle ore 09:17:31
Lutto tra i dipendenti
Lutto tra i dipendenti

Si chiamava Naim Macak l'operaio della ditta Gammastamp morto lunedì 4 dicembre sul lavoro. L'incidente è avvenuto mentre stava effettuando un intervento di manutenzione su un impianto sito all’interno dello stabilimento di Bianzè, in provincia di Vercelli.  Le cause dell’incidente sono ancora tutte da ricostruire. 

La FIOM CGIL ha chiesto alla Procura di attivarsi immediatamente per verificare l’accaduto e - a fronte di resposanbiltà accertate - si costituirà parte civile. 

La Camera del Lavoro di Vercelli e della Valsesia ha espresso cordoglio per la morte del lavoratore, unendosi alla sollecitazione per la verifica delle responsabilità ed esternando vicinanza alla famiglia e ai lavoratori dell'azienda, colpiti dal grave lutto. 

'Basta morti sul lavoro. Non deve più accadere
è il monito lanciato dalla CGIL.

Attualità

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...