Notizia Oggi

Stampa Home

Biasetti: creiamo il Comune di Trivero-Soprana

Il sindaco triverese rilancia l'ipotesi di una fusione di enti
Articolo pubblicato il 23-02-2016 alle ore 16:20:08
Biasetti: creiamo il Comune di Trivero-Soprana 2
Massimo Biasetti

«Trivero non vuole in alcun modo "annettere" il territorio di Soprana: se si porpone la fusione è per creare un ente del tutto nuovo: possiamo anche chiamarlo "Comune di Trivero-Soprana", o in qualche altro modo».

Dopo le perplessità espresse dai vicini di casa, il sindaco triverese Massimo Biasetti torna a rilanciare l'idea di una fusione di Comuni, a partire ovviamente da quelli coi quali già oggi ci sono dei servizi uniti. «Se gli amministratori sono dubbiosi o contrari, di conseguenza lo sono anche i cittadini - precisa Biasetti -. Siamo ormai un unico territorio con gli stessi problemi da risolvere ed è quindi necessario approfondire la questione senza pregiudizi e scegliere la cosa migliore per la gente».

L’amministrazione comunale è pronta a mettere da parte le questioni di campanilismo. Più volte Biasetti ha parlato di fusione e non di annessione: vale a dire che si punta a un progetto per creare un ente del tutto nuovo, non a incorporare il centro più piccolo in quello più grane. Proprio come spiega il primo cittadino: «Se uno dei problemi è ripartire equamente sui cittadini gli oneri dei servizi, quale cosa migliore della fusione? Con la fusione non ci sarebbe più il Comune di Soprana ma neanche quello di Trivero. Dalla fusione nascerebbe un nuovo Comune, senza cittadini di serie A o B, dove tutti sarebbero soggetti alla stessa tassazione ed avrebbero i servizi alle medesime condizioni. Visti poi i significativi vantaggi economici derivanti dalla fusione è evidente che questi verrebbero ripartiti equamente su tutto il nuovo Comune, con criteri che possono essere già da subito condivisi».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...