Notizia Oggi

Stampa Home

«Biblioteca, il Comune di Grignasco si chiarisca le idee»

Una questione che continua a far discutere
Articolo pubblicato il 10-08-2017 alle ore 18:05:25
«Biblioteca, il Comune di Grignasco si chiarisca le idee» 3
I tre promotori della petizione

«Lo spostamento della biblioteca è deciso in maniera definitiva oppure no?». A chiederselo sono i promotori della petizione contro il trasloco della struttura, Gianni Zanellato, Angela Miccone e Franca Negri. Il documento consegnato in municipio contava 1.035 firme. «All’inizio del mese di luglio la giunta comunale ha espresso con una delibera la propria posizione nei confronti della petizione popolare contro lo spostamento della biblioteca - spiegano i tre -. Con questa delibera, che è stata inviata anche a noi, la giunta ribadisce i propri atti di indirizzo, ovvero conferma la volontà di “non modificare e di non annullare i provvedimenti presi relativi allo spostamento della biblioteca presso i locali già adibiti alla sala mostre nell’immobile delle scuole”».

Per i promotori, però, questo «va in contrasto con quanto espresso pubblicamente dal sindaco nel consiglio comunale del 12 luglio scorso - proseguono -. In questa sede il primo cittadino ha dichiarato che le delibere in questione erano solo “atti di indirizzo”, che non erano ancora state prese decisioni definitive e che, una volta predisposto un progetto, esso sarebbe stato oggetto di confronto con la cittadinanza. La dichiarazione del sindaco ci aveva indotto a un certo ottimismo verso una soluzione che tenesse conto delle motivazioni espresse nella petizione. Ci sembra doveroso a questo punto che venga chiarito a quale dei due orientamenti i sottoscrittori debbano attenersi».

I promotori della petizione, comunque, sperano ancora «che le parole del sindaco siano espressione di una reale volontà di confronto con quanti hanno manifestato, con la loro firma, che la concezione che aveva guidato gli amministratori di allora nella scelta della collocazione e della struttura architettonica della biblioteca, rimane tuttora valida - concludono -. Lo hanno dimostrato negli anni la buona frequentazione e l’apprezzamento dei cittadini per un luogo considerato comodo, gradevole, accogliente e soprattutto appropriato».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...