Notizia Oggi

Stampa Home
Personaggio

Bomber Sandy De Nicolò si trasferisce in Germania

L'attaccante emigra per lavoro
Articolo pubblicato il 14-05-2016 alle ore 14:19:10
Sandy De Nicolò
Sandy De Nicolò

Domenica alla "Cavallotta" di Novara si è momentaneamente chiusa l'avventura in granata di uno dei punti di riferimento degli ultimi 10 anni della storia del Romagnano femminile. Momentaneamente, perché Sandy De Nicolò ha fatto una scelta di vita: per un anno andrà in Germania per lavoro e quindi non potrà più aiutare le sue compagne in campo. Ma sicuramente sarà vicina all'ambiente Romagnano, perché quando nel 2006 la ragazza di Armeno è arrivata per la prima volta, forse nessuno avrebbe pensato dieci anni dopo di celebrare circa 250 presenze solo in campionato. Ha saputo ritagliarsi spazio e consensi grazie al suo gioco corretto e senza fronzoli che in pochi anni l'ha fatta diventare uno dei difensori centrali più forti di tutto il Piemonte, come dimostrano le puntuali chiamate di ogni anno con la rappresentativa regionale. Ieri alla Cavallotta contro la Sanmartinese è stata poco più di una formalità: un 7-0 nell'andata dei quarti di finale che però ha regalato una piccola gioia personale a De Nicolò che nella ripresa ha siglato il punto dello 0-5 su calcio di rigore. Le altre reti sono state siglate da Giannetti, Buccella, Donderi, Veronese e Zampieron (doppietta per quest'ultima).

Il pensiero della società è questa volta esternato dal ds Mario Emanueli: "Dal canto nostro non possiamo che ringraziare Sandy per quanto ha dato al Romagnano in questi anni. Sono convinto che è davvero una delle più forti nel suo ruolo, ma sappiamo anche che questo sarà un arrivederci, perché Sandy ha i colori granata del Romagnano nel cuore".

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...