Notizia Oggi

Stampa Home
Accade a Romagnano

"Bonfantini" al freddo, dopo la protesta si apre il dialogo

Tocca alla Provincia garantire aule con una temperatura minima accettabile
Articolo pubblicato il 22-01-2016 alle ore 08:52:26
La protesta a Romagnano
La protesta a Romagnano

Studenti in piazza a Romagnano martedì per il freddo nelle aule del “Bonfantini” e oggi è previsto un incontro per arrivare a una soluzione. Martedì mattina i giovani hanno iniziato a protestare in via Passerella dalle 8 con cartelli su cui erano illustrati i problemi del Bonfantini. Il corteo si è quindi diretto in piazza Libertà, davanti al municipio. «E' da cinque anni che viviamo una situazione del genere: in aula non fa freddo, si gela», spiegano alcuni studenti che hanno partecipato allo sciopero. Stando al loro racconto la temperatura in aula spesso non arriva ai 18 gradi; alcune volte si è abbassata a 14 e 12 gradi. E per fare lezione servono i giubbotti. Tocca alla Provincia di Novara sistemare la situazione, anche perchè da parte sua il Comune non può intervenire.

Sono tre le classi, tre quinte, che all’inizio della settimana sono rimaste al gelo, con temperature tra i 15 e i 16 gradi. Lo stabile è di proprietà del Comune, che ha messo a disposizione gli spazi per la scuola. La Provincia, responsabile per gli istituti superiori, si era impegnata ad effettuare alcuni lavori di miglioria dello stabile. Che però ancora non si sono visti. E non è la prima volta che gli studenti del Bonfantini protestano contro il gelo in aula.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...