Notizia Oggi

Stampa Home

Borgo, torna l'antico portale in noce nella chiesetta di Sassola

La festa si è svolta l'altra domenica
Articolo pubblicato il 17-08-2016 alle ore 13:30:18
Borgo, torna l'antico portale in noce nella chiesetta di Sassola  2
I fedeli della Madonna della neve di Sassola

Con la ricorrenza religiosa, torna al suo aspetto originario l’antico portone della chiesa di Sassola. E’ stata festeggiata nel fine settimana la memoria liturgica della Madonna della neve nell’omonima chiesa in viale Varallo. Quest’anno la ricorrenza religiosa è coincisa con l’inaugurazione del rinnovato portale in noce, l’unico residuo dell’antica chiesa edificata nel 1747 nell’odierna piazza Garibaldi, poi smontata con l’intento di allargare la via di accesso a Borgosesia e ricostruita infine nel 1932 dall’ingegner Andrea Turcotti dell’ufficio tecnico comunale all'inizio di viale Varallo. I momenti di preghiera sono stati tre: venerdì sera per la veglia della trasfigurazione, sabato sera per la messa con l’incanto delle offerte e l’inaugurazione del portale rinnovato e domenica mattina, in una chiesetta gremita, per la messa solenne celebrata da don Roberto Pollastro con l'assistenza del diacono don Dino Romano.

In queste settimane, in città sono altri due gli edifici religiosi interessati da lavori. All’oratorio della Madonna della Cintura di Cravagliano in via Osella gli interventi riguardano il consolidamento del tetto: l’intervento verrà presentato durante la festa di domenica 21 agosto. Più incerta, invece, la situazione alla chiesa di Rozzo, il cui campanile era stato oggetto qualche mese fa di un’ordinanza dell’allora sindaco Gianluca Buonanno diretta alla parrocchia e per la quale si sta cercando una soluzione che sia approvata dalla Sovrintendenza: i problemi del campanile, come noto, riguardano le condizioni di staticità e stabilità.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...