Notizia Oggi

Stampa Home

Borgosesia, 110 i posti auto disponibili alla stazione

Bertona: «Un ampio serbatoio di posti a poca distanza dal centro»
Articolo pubblicato il 09-08-2016 alle ore 09:57:32
Borgosesia, 110 i posti auto disponibili alla stazione  2
Il parcheggio della stazione

Sono 110 i posti auto che sono disponibili da oggi al piazzale della stazione ferroviaria di Borgosesia. Si è conclusa la prima parte del progetto di riqualificazione dell'area dell'ex scalo merci, che prevedeva di mettere ordine al parcheggio utilizzato da tanti automobilisti per recarsi in centro. La zona sarà ulteriormente migliorata con il recupero del vecchio deposito.

Nel fine settimana sono stati disegnati gli ultimi posteggi, che saranno del tutto liberi, senza vincoli di orario o ticket: «Ne sono usciti ancor più di quanti ne avevamo ipotizzati - osserva l'assessore comunale Costantino Bertona -. Pensavamo di ottenerne un'ottantina invece, in corso di realizzazione, lo spazio si è rivelato maggiore e così possiamo contare su un serbatoio di centodieci posti a poca distanza dal centro città. Il parcheggio è ora ben più ordinato rispetto alle scorse settimane, l'asfaltatura ha permesso di ripianare buche e avvallamenti. Per terminare l'intervento dobbiamo ormai solo completare l'illuminazione e ampliare la videosorveglianza che oggi può già contare sulla presenza di una telecamera. E' intanto stata tagliata la vegetazione incolta e realizzata una piccola scaletta aperta sulla parte alta di via Duca d'Aosta».

Il progetto complessivo prevede anche la rinascita dell'ex scalo merci, e ha beneficiato di un contributo di settantamila euro dalla Regione connesso al recupero delle strutture fatiscenti e al miglioramento qualitativo di territori turistici. «I lavori sono in corso da parte della Seso per recuperare il deposito da anni inutilizzato - prosegue Bertona -. E' stato rifatto il tetto e ora si vanno a sistemare i locali interni: in questi giorni si posano le porte e si procede con la tinteggiatura.

Al termine ci troveremo con uno stabile del tutto ristrutturato, da destinare a nuove finalità pubbliche: diventerà sede di alcuni servizi comunali, che andremo a breve a individuare, e verranno recuperate le attrezzature che costituivano la parte storica della ferrovia per realizzare un piccolo museo ferroviario che potrà essere fonte di interesse ad esempio in occasione delle fermate del treno storico».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...