Notizia Oggi

Stampa Home

Borgosesia, allarme per il campanile pendente di Rozzo

ordinanza di buonanno
Articolo pubblicato il 29-05-2016 alle ore 06:47:49
Borgosesia, allarme per il campanile pendente di Rozzo  3
Borgosesia, allarme per il campanile pendente di Rozzo 3

Ordinanza del sindaco di Borgosesia diretta al parroco: bisogna «far eseguire immediatamente, da un tecnico specializzato abilitato, la verifica delle condizioni di staticità e stabilità del campanile della chiesa di frazione Rozzo, sia nelle strutture portanti che di quelle di finitura».

Questo perchè, scrive Gianluca Buonanno, si teme che la struttura possa creare dei pericoli. Nel documento si citano infatti «le segnalazioni da parte di alcuni residenti e di cittadini preoccupati della stabilità del campanile dato che lo stesso è visibilmente pendente». Considerando che il campanile è attaccato alla chiesa (aperta durante le funzioni) e che è vicino a due strade e a case abitate, «lo stato dei luoghi costituisce un potenziale pericolo per i residenti, per i fruitori dell’edificio di culto nonché per persone, animali o veicoli in transito sulle pubbliche vie».

Il sindaco ordina dunque alla parrocchia di avviare subito le verifiche e «iniziare i lavori necessari a seguito delle risultanze emerse entro 10 giorni, previa acquisizione di tutti i pareri, nulla-osta, eccetera da parte degli enti competenti e di ultimare i lavori entro i successivi 30 giorni. Decorso il termine fissato per ottemperare a quanto sopra, in caso di inosservanza della presente ordinanza, il Comune di Borgosesia si riserverà di provvedere all’esecuzione d’ufficio ai sensi di legge con spese a carico della proprietà».

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...