Notizia Oggi

Stampa Home

Borgosesia, check-up alla stabilità del cedro di piazza Cavour

Il Comune ha controllato la stabilità di una ventina di piante
Articolo pubblicato il 01-04-2016 alle ore 16:50:04
Borgosesia, check-up alla stabilità del cedro di piazza Cavour 2
Il cedro di piazza Cavour

Un’analisi della stabilità per una ventina di alberi d’alto fusto sul territorio di Borgosesia. Le verifiche interessano nello specifico il grande cedro di piazza Cavour, un secondo ai giardini pubblici verso la chiesa parrocchiale e quindici piante del parco Magni. L’analisi dovrà accertare eventuali problemi di stabilità nonchè la predisposizione di un piano di potatura.

Il monitoraggio sullo stato di salute dei grandi alberi cittadini viene eseguito a cadenza annuale, per accertare eventuali problematiche che possano mettere a rischio la stabilità delle piante. In particolare le analisi servono per saggiare la consistenza del tronco e delle radici, e l'insorgere di patologie. Osservato speciale è il grande cedro che svetta in piazza Cavour, la cui imponenza costituirebbe un serio pericolo nel caso non fosse più stabile: sano, nonostante i quasi 150 anni alle spalle, con una circonferenza alla base di sette metri, è sottoposto a un check-up annuale; come unica precauzione, è stata liberata un po' di terra attorno alle radici.

Più giovane di qualche decina di anni, seppur sempre sopra i cento, anche il cedro ai giardini pubblici non presenta particolari sintomi di precarietà, neppure necessità di interventi. Al parco Magni sono state verificate le condizioni di quindici piante. Per questi controlli viene utilizzato uno strumento che, entrando nel tronco, ne misura la resistenza e quindi lo stato di salute; viene poi effettuata una scansione interna alla ricerca di eventuali parti compromesse.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...