Notizia Oggi

Stampa Home

Borgosesia ha detto addio a Lorella, titolare della Valplast

«Lorella era una persona brillante, attiva e sempre allegra»
Articolo pubblicato il 13-12-2017 alle ore 11:22:12
Borgosesia ha detto addio a Lorella, titolare della Valplast  4
Borgosesia ha detto addio a Lorella, titolare della Valplast 4

 E' morta a soli 55 anni Lorella Colombo, valduggese, titolare della Valplast di Borgosesia. Il funerale è stato celebrato sabato pomeriggio. Lorella Colombo abitava in frazione Crabbia di Valduggia. Era conosciutissima per la sua attività: titolare della Valplast, ditta che ha sede in via Vittorio Veneto a Borgosesia, specializzata nel settore delle materie plastiche, casalinghi, tendaggi e serramenti. Aveva rilevato la Valplast una ventina di anni fa, facendola diventare un punto di riferimento per una numerosa clientela. «Quel negozio era la sua seconda casa - ricorda la cugina Paola Riolo -. Come ha sempre fatto nella vita anche nel suo lavoro ha messo impegno e capacità. E' sempre stata una donna brillante, super attiva, sapeva fare tutto e cercava di non chiedere mai nulla a nessuno».

Alla donna era stato diagnosticato un tumore qualche mese fa, ma nonostante la malattia e le cure non aveva rinunciato a seguire con immutato impegno quotidiano la sua attività. Lunedì era ancora al lavoro, le condizioni si sono aggravate all'improvviso nella serata di mercoledì, rendendo necessario il ricovero all'ospedale di Borgomanero dove ha cessato di vivere poche ore più tardi: «Non eravamo preparati - dice il fratello Camillo -. Come per tutto ciò che ha fatto nella vita, Lorella è stata forte anche nell'affrontare la malattia. Era una persona onesta e allegra. Amava i suoi nipoti, ha sempre dato tutto per loro».

Appena pochi mesi fa, Lorella Colombo aveva voluto fare un regalo ai bambini della scuola dell’infanzia di Valduggia: aveva donato un contenitore a cassettoni utilizzato dagli alunni per ritirare giochi, colori e materiale didattico. Un gesto particolarmente apprezzato dal comitato genitori: «Aveva a cuore la scuola del paese - racconta Luisa Palladino - e si è sempre resa molto disponibile. Anni fa aveva contribuito alla posa delle tende a scuola, e più volte aveva donato alla scuola materiale per le attività didattiche, lo aveva fatto ancora pochi mesi fa».

Il funerale è stato celebrato sabato pomeriggio a Valduggia nella chiesa di Santa Maria; dopo la cerimonia, la salma è stata portata al tempio crematorio. Colombo ha lasciato nel dolore la mamma Giuseppina, la sorella Giuliana e il fratello Camillo, i nipoti Camilla e Giona, e gli zii Bruno, Clemens, Gilda e Francesco.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...