Notizia Oggi

Stampa Home

Borgosesia, Massimo Ranieri e Arisa per la stagione teatrale

La rassegna al via a novembre
Articolo pubblicato il 04-10-2016 alle ore 09:23:56
Borgosesia, Massimo Ranieri e Arisa per la stagione teatrale 2
Massimo Ranieri

Arisa, Massimo Ranieri e i Legnanesi: sono solo alcuni dei protagonisti della prossima stagione teatrale di Borgosesia. Nove spettacoli, di cui sei in abbonamento, per la rassegna “Borgosesia in scena”. 

Svelato dunque il cartellone della rassegna teatrale, il cui primo appuntamento sarà il 17 novembre. Imminente l'apertura delle prevendite: da fine settimana si potrà effettuare il rinnovo degli abbonamenti, quelli nuovi potranno essere acquistati a partire dal 22 ottobre mentre i singoli biglietti saranno disponibili dal 12 novembre.

La presentazione di “Borgosesia in scena” è stata venerdì con il vice sindaco Alice Freschi, l'assessore alle associazioni Paolo Tiramani, il presidente della Pro loco Antonello Pirola e Rita Ballarati del “Contato del Canavese”. Dagli amministratori sono giunte parole di elogio verso la Pro loco «associazione cresciuta per attività e per il livello degli spettacoli», capace di portare «artisti che danno a Borgosesia rilevanza nazionale». Un impegno non semplice, come sottolineato da Pirola: «Quest'anno abbiamo anche dovuto affrontare due rinunce, una delle quali arrivata proprio poco giorni fa. Tuttavia siamo riusciti a garantire un cast di eccellenze che non ha nulla da invidiare a tutti i teatri italiani. E come ogni anno si è badato a delineare un programma completo che, dalla musica al teatro dalla danza al musical, possa incontrare gli interessi di tutti e di tutte le fasce d'età». Il riferimento alle rinunce sono i forfait di Flavio Insinna, che ha cancellato l’intero tour teatrale, e di Enrico Ruggeri che ha annullato a inizio settimana.

Gli spettacoli in abbonamento (costo invariato di 135 euro) sono sei. Si parte giovedì 17 novembre con il musical “Vacanze romane” tratto dal film di William Wyler del 1953: nei ruoli che furono di Gregory Peck e Audrey Hepburn ci saranno Attilio Fontana e Serena Autieri. A seguire, martedì 13 dicembre, lo spettacolo “Le Olimpiadi del 1936” narrato da Federico Buffa, volto noto dei canali sportivi Sky, che ripercorrerà i giochi olimpici che Hitler voleva trasformare nell'apoteosi della razza ariana. Lo spettacolo natalizio, domenica 18 dicembre, sarà con “Magicshadows”, una suggestiva e poetica danza delle ombre con i Catapult. L'anno nuovo sarà aperto da Massimo Ranieri che martedì 17 gennaio, accompagnato da attori e orchestra, presenterà “Teatro del porto”, un omaggio a Napoli attraverso musica, parole e canzoni. La data del 14 marzo proporrà “La scuola”, testo letterario transitato al cinema e tornato infine al teatro, per l'interpretazione di Silvio Orlando accompagnato da Vittoria Belvedere per la regia di Daniele Luchetti. A chiudere gli spettacoli in abbonamento sarà il concerto di Arisa, in calendario sabato 25 marzo: cantante e personaggio televisivo, sarà sul palco della Pro loco con il “Voce tour”.

Sono tre le date fuori abbonamento: il gospel (venerdì 23 dicembre) con il “Sunshine choir” nel loro 20° Celebration tour, il comico Gabriele Cirilli (giovedì 23 marzo) con lo spettacolo “TaleQualeAMe” e i Legnanesi che torneranno a Borgosesia martedì 28 marzo con “Viaggiando con noi” in cui la famiglia Colombo attraverserà l'oceano.

Attualità

Cronaca

Politica

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...