Notizia Oggi

Stampa Home

Borgosesia, per l'area industriale potrebbe esserci una maxi-proposta

Da anni si aspettano imprenditori
Articolo pubblicato il 26-09-2016 alle ore 08:21:22
Borgosesia, per l'area industriale potrebbe esserci una maxi-proposta 3
L'area di Plello come è oggi

Così come Gattinara e altri centri piemontesi, anche Borgosesia rischia di dover restituire alla Regione i soldi già spesi per un'area industriale che non c'è: quella di Plello. Lo scorso anno c'era stato un nuovo tentativo di rendere appetibile l'acquisto dei lotti, con una diminuzione dei costi al metro quadro, ma la situazione non si è ancora sbloccata.

«C'era stato dell'interesse ed erano state presentate richieste da parte di alcune aziende - rileva il vice sindaco Alice Freschi -, tuttavia si è deciso di soprassedere su ogni decisione nell'attesa di conoscere la volontà di un singolo potenziale acquirente la cui intenzione era di ottenere l'intera area. Siamo nell'attesa di conoscere le intenzioni, per poter finalmente sbloccare la situazione».

Una simile opportunità sarebbe la preferibile, in quanto permetterebbe di occupare l'intera area in un colpo solo, senza dover attendere l'insediamento graduale: «Resta per ovvi motivi la prima opzione - riconosce Freschi -, se non andasse in porto si deciderà in merito alle altre richieste ricevute. L'importante è poter vendere i lotti e, come abbiamo sempre detto,  la nostra priorità è poter collocare attività che possano creare un indotto e posti di lavoro».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...