Notizia Oggi

Stampa Home

Borgosesia, questa sera il ''caso Rotti'' alla resa dei conti

Alle 21 in sala consiliare
Articolo pubblicato il 19-09-2017 alle ore 14:01:52
Borgosesia, questa sera il ''caso Rotti'' alla resa dei conti 3
L'ex sindaco di Borgosesia e attuale consigliere di minoranza Corrado Rotti

E' arrivata la “resa dei conti”: stasera, martedì 19 settembre, l'assemblea comunale di Borgosesia è chiamata a pronunciarsi sulla decadenza dell'ex sindaco Corrado Rotti dal ruolo di consigliere. Sul tavolo è l'ipotesi di incompatibilità relativa alla causa per mobbing intentata e vinta da un dipendente del Comune, e alle spese per il procedimento legale. Il caso era stato sollevato nel primo consiglio comunale della nuova legislatura, e ribadito in una successiva seduta. Oggi (la convocazione è per le 21 in aula consiliare) si attende l'epilogo della vicenda. Le due parti restano arroccate sulle rispettive posizioni.

La questione ruota attorno alla causa per mobbing risalente ad alcuni anni fa: dopo due gradi di giudizio sfavorevoli, il Comune dovette risarcire il dipendente (scegliendo una transazione risarcitoria) per 200mila euro. In seguito, la Corte dei Conti avrebbe ravvisato una responsabilità diretta per amministratori (Rotti appunto) e alcuni funzionari, a cui spetterebbe di rimborsare il Comune della somma. Una questione che rimane tuttavia sospesa. In mancanza del pronunciamento definitivo della Corte dei Conti, il Comune intende recuperare i soldi spesi (36mila euro) per sostenere il procedimento civile. Chiedendoli sempre a Rotti e ai funzionari. Ed è su questo aspetto che poggia il confronto.

«E' pacifico che il Comune debba rientrare di queste somme - ha sostenuto il sindaco Paolo Tiramani nel corso dei precedenti consigli -. Abbiamo dato tempo a Rotti di sanare la situazione, ma non l'ha mai fatto. A questo punto, essendoci una pendenza in corso fra Comune e Rotti, a nostro parere c’è incompatibilità con la carica di consigliere che ricopre». Dal canto suo l'ex sindaco ha ribadito nel corso del dibattito in consiglio di «non avere problemi di incompatibilità» in quanto «la questione è sospesa, e la Corte dei Conti non si è ancora pronunciata in maniera definitiva», invitando quindi ad attendere, «non che poi, alla fine, sia io a chiedere i danni al Comune».

Se ne discuterà dunque questa sera. Tiramani conferma la volontà della maggioranza di andare fino in fondo: «Uno dei funzionari ha già disposto il pagamento del risarcimento per la sua quota, altri due hanno chiesto un incontro per accordarsi sulle modalità e regolarizzare la loro posizione. E' solo Rotti a restare fermo sulle sue posizioni, se continuerà su questa linea, andrà incontro alle conseguenze».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...