Notizia Oggi

Stampa Home

Borgosesia, settimana di passione per la viabilità

Non si registrano comunque particolari problemi
Articolo pubblicato il 22-11-2017 alle ore 16:43:00
Borgosesia, settimana di passione per la viabilità 3
La rotonda di Isolella dove il transito è deviato sul ponte per la chiusura della provinciale 299

Aumento del traffico, in questi giorni, lungo le vie di Borgosesia a causa della temporanea chiusura della strada provinciale 299 per il taglio delle piante. A parte gli ovvi rallentamenti non si registrano però particolari problemi. I lavori sono già iniziati nei giorni scorsi, in orario notturno, e si sono intensificati da lunedì. A essere effettuata, infatti, è una pulizia completa, eliminando dai pendii piante pericolanti e instabili che potrebbero provocare problemi nella stagione invernale e cadere sulla strada sotto il peso della neve.

L'area dell'intervento è quella compresa fra la rotonda per l'ospedale e il ponte di Isolella: da lunedì sino a venerdì (e poi ancora lunedì e martedì della prossima settimana) il tratto resterà chiuso dalle 9 alle 17. La viabilità alternativa va dunque inevitabilmente a ricadere su Borgosesia, in quanto chi viaggia sulla provinciale viene deviato sui due ponti per entrare in città: chi arriva da Isolella segue viale Varallo a raggiungere il ponte “Santi Pietro e Paolo” all'altezza della caserma dei carabinieri, percorso inverso per chi entra dal basso, a cui è consentito di percorrere il tratto di via Sottile (fra la rotonda dei carabinieri e l'uscita di via Gilardi) normalmente mantenuto a senso unico.

Negli orari di chiusura della ''299'' è ovviamente garantito l'accesso all'ospedale di Agnona: per chi arriva dalla bassa valle è possibile imboccare lo svincolo verso il presidio sanitario (e lo stesso possono fare residenti e chi si deve recare ad Agnona), dalla direzione opposta è necessario seguire le indicazioni del percorso alternativo.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...