Notizia Oggi

Stampa Home

Borgosesia, sotto i ponteggi la chiesa di Sant'Anna

Articolo pubblicato il 14-10-2017 alle ore 13:32:06
Borgosesia, sotto i ponteggi la chiesa di Sant'Anna 3
Borgosesia, sotto i ponteggi la chiesa di Sant'Anna 3

Al via i lavori sul tetto del santuario di Sant’Anna. Il progetto è stato presentato dalla parrocchia Santi Pietro e Paolo di Borgosesia e ha avuto il benestare della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio di Torino. Un paio di settimane fa la ditta incaricata (la stessa che si era già interessata dei lavori alla chiesa di Sant’Antonio in piazza Martiri) ha dato il via al cantiere montando le impalcature intorno alle fiancate dell’edificio e sul muro esterno dell’abside. Il periodo di avvio dell’intervento è stato rispettato, e nel giro di un paio di mesi, dunque entro la fine dell’autunno, gli operai porteranno a temine i lavori. Al fine di sostenere l’operazione la Parrocchia aveva beneficiato di un contributo di ottomila euro giunto tramite il programma comunale di recupero e ristrutturazione di edifici a valenza storica, artistica e culturale: per il 2017 in municipio era stata ricevuta una sola richiesta, quella appunto concernente il ripristino e il consolidamento della copertura del santuario sul colle di Sant’Anna a Montrigone. Durante l’estate, poi, gli abitanti del rione avevano promosso iniziative per raccogliere fondi e contribuire alle spese. E successivamente le migliorie proseguiranno con il posizionamento delle grate a protezione delle grotte situate sotto la parete sinistra della chiesa.

Voluto dalla popolazione locale in ringraziamento alla Vergine per la fine della peste del 1630, il santuario fu concepito da Giovanni d’Enrico, mentre le quattordici edicole della salita al Calvario furono affrescate da Lorenzo Peracino nel 1763.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...