Notizia Oggi

Stampa Home

Borgosesia, il campanile di Rozzo non sarà abbattuto

Necessari tuttavia alcuni interventi di consolidamento
Articolo pubblicato il 04-11-2017 alle ore 12:21:53
Borgosesia, il campanile di Rozzo non sarà abbattuto 3
Il campanile di Rozzo

Punto di svolta nella vicenda del campanile della chiesa di Rozzo. La torre inclinata non verrà abbattuta e resterà al suo posto in quanto le perizie hanno determinato una «mancanza di sicurezza solo in caso di eventi sismici». Sono tuttavia necessari alcuni interventi di consolidamento che verranno avviati nei prossimi giorni. Possono intanto rientrare nella loro abitazione i componenti della famiglia sfollata dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco. La vicenda legata alla chiesa dedicata a Santa Maria assunta è dunque arrivata a un punto fermo. Non ci sarebbero concreti pericoli di cedimenti del campanile, nonostante la struttura presenti una forte inclinazione.

«La curia ha prodotto una perizia esaustiva sullo stato di salute del campanile - spiega il sindaco Paolo Tiramani -, dalla quale si attesta l'idoneità dello stesso: il peggioramento subito negli anni rientra in una condizione accettabile. Tuttavia l'analisi tecnica ha rilevato che potrebbero sorgere pericoli per la stabilità in caso di un evento sismico. Questo aspetto impone di eseguire alcuni interventi di consolidamento; nel dettaglio la curia intende realizzare un telaio interno in acciaio che permetta di mantenere salda la struttura. Ho firmato un'ordinanza per cui i lavori siano realizzati entro quindici giorni. Inoltre, dovrà essere effettuato un monitoraggio costante per individuare eventuali segnali di peggioramento».

Come primo effetto c'è il rientro a casa della famiglia, la cui abitazione è accanto al campanile, divisa solo da una stradina pedonale. Erano sfollati da fine agosto, dal giorno del sopralluogo dei vigili del fuoco. «Il Comune ha agito nel modo più opportuno - osserva il primo cittadino -. Consapevole che il mantenimento del patrimonio edilizio sia molto importante, ritengo che la sicurezza e la tranquillità dei cittadini costituiscano la priorità assoluta. Per questo, di fronte alle segnalazioni ricevute, siamo intervenuti con tempestività in modo da dare la giusta accelerazione a una situazione che si trascinava da tempo senza giungere a una soluzione. E l'obiettivo è stato raggiunto poichè oggi abbiamo delle certificazioni sullo stato di salute del campanile, la conferma che verranno eseguiti degli interventi conservativi e sicuramente qualche certezza in più rispetto due mesi fa».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...