Notizia Oggi

Stampa Home

Borgosesia, la mensa ha 59mila euro di pasti non pagati

I buoni sono da stampare
Articolo pubblicato il 06-10-2017 alle ore 15:06:30
Borgosesia, la mensa ha 59mila euro di pasti non pagati 3
Foto d'archivio

A partire dal lunedì gli alunni delle scuole di Borgosesia torneranno a utilizzare i blocchetti per i pasti, come si faceva fino a tre anni fa. Attraverso il sistema solo on line l'azienda che gestisce il servizio mensa, la Elior, si è trovata con un “buco” di decine di migliaia di euro per i tanti mancati pagamenti.

I blocchetti si dovranno scaricare attraverso internet, o direttamente a casa o rivolgendosi a un esercizio incaricato. Ogni studente presenterà giornalmente il buono a scuola quando usufruirà della mensa. Il ritorno all'organizzazione precedente è motivato essenzialmente da due ragioni, per andare incontro alle esigenze delle famiglie borgosesiane e, insieme, a quelle del gruppo Elior alle prese con il recupero degli arretrati. «Per quanto è di nostra competenza - spiega il sindaco Paolo Tiramani -, nel corso di un incontro con Elior abbiamo portato a conoscenza delle lamentele espresse da tante famiglie per le difficoltà a gestire la mensa dei figli attraverso il sistema su internet. Si è così deciso di tornare indietro per una maggiore comodità. In quella sede è anche emerso che la stessa azienda si trova a dover fare i conti con tanti utenti che non hanno ancora pagato l'intero corrispettivo; in alcuni casi si tratta di cifre ridotte, ma vi sono anche crediti individuali che superano i mille euro. Al termine dello scorso anno scolastico il credito vantato da Elior era di 59mila euro».

Il servizio mensa, prorogato per dodici mesi al gruppo Elior, andrà all'appalto il prossimo anno. «E a tutela delle famiglie, una delle richieste nel capitolato sarà proprio l'utilizzo dei classici blocchetti» anticipa il primo cittadino.
Chi ha un debito lo può saldare in un'unica soluzione o predisponendo con Elior un piano di rientro.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...