Notizia Oggi

Stampa Home

Botte e minacce alla ex, nel guai un uomo di Gattinara

Nel 2014 l’ex marito avrebbe tentato di forzare la serrature della casa dove abitava la donna
Articolo pubblicato il 05-01-2018 alle ore 09:53:48
foto repertorio
foto repertorio

Nei guai un 48enne di Gattinara accusato di lesioni, ma anche maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale, stalking e mancato mantenimento del figlio. I primi episodi di violenza compiuti dall'uomo risalgono addirittura al 2000: lui iniziò a maltrattare la moglie quando vivevano ancora insieme, ma la situazione è degenerata soprattutto dopo la separazione, con una attività di stalking dell'uomo nei confronti dell'ex che aveva voluto lasciarlo. Alla fine la denuncia è arrivata nel 2014: la donna ha vuotato il sacco davanti agli inquirenti. Impossibile andare avanti così.

Minacce, schiaffi e abusiL'episodio che ha fatto scattare la denuncia risale al maggio del 2014. Una sera la donna aveva chiamato i carabinieri, l'ex convivente l'aveva raggiunta nel suo nuovo domicilio e aveva tentato di romperle la serratura pur di entrare in casa. E' stato il clou di una serie di episodi di stalking portati avanti negli anni con un continuo crescendo. Dopo la separazione l'uomo era tornato alla carica, aveva iniziato a pedinarla e non erano mancate le minacce. Tutto è stato esso a verbale. E proprio sotto le minacce la donna era stata costretta ad avere rapporti sessuali con l'ex.

«Ti porto via i figli», le avrebbe detto secondo quanto contenuto in denuncia. E ancora l'uomo sarebbe arrivato a dire: «Ammazzo te e i tuoi figli. Poi mi ammazzo». E così a lungo è stata costretta a raggiungere l’ex nel suo appartamento a Gattinara dove si sono consumate le violenze. Una vita fatta di silenzi e segreti, la 44enne era da tempo sotto minaccia e terrore, ha cercato di nascondere sempre tutto quanto. Lo stalker era riuscito nel suo intento, la teneva in pugno. Ma quando ha tentato di entrare in casa c’è stata la reazione e da lì tutta la triste vicenda fatta di violenze, persecuzioni e minacce anche nei confronti dei figli sono venute a galla. Ora si è aperto il processo e le accuse sono davvero pesanti.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...