Notizia Oggi

Stampa Home

Brusnengo, a trent'anni dalla fondazione la casa di riposo si rinnova

Ora si punta ai servizi domiciliari
Articolo pubblicato il 04-04-2016 alle ore 10:45:20
Brusnengo, a trent'anni dalla fondazione la casa di riposo si rinnova 2
La casa per anziani di Brusnengo

La casa per anziani di Brusnengo cambia volto. A trent’anni dalla sua fondazione la struttura ha scelto di rinnovarsi puntando sui servizi domiciliari e infermieristici. Non solo. Oltre alle stanze, singole o doppie, grazie a un lascito sono stati creati tre mini appartamenti destinati ad ospitare anziani ancora autonomi.

Ma la vera, grande, risorsa della casa di riposo sono i volontari: una ventina in tutto. C’è chi si occupa dell’animazione portando un po’ di musica, chi invece pensa a tenere compagnia agli anziani. E poi ci sono le associazioni da sempre legate alla struttura, come ad esempio alpini e Soms, che non dimenticano mai di organizzare qualcosa di speciale per le festività.

Del progetto della casa di riposo, lo ricordiamo, si incominciò a parlarne già dal 1961, ma solo dieci anni più tardi, nel dicembre 1971, ventinove persone - tra cui l’allora prevosto don Giuseppe Maggioni, rappresentanti del Consiglio comunale, professionisti, ex emigranti, commercianti  e gente semplice - costituirono il comitato esecutivo con il compito di costruire la struttura. Il geometra Tito Torre firmò il progetto e seguì la costruzione dell’edificio ancora oggi giudicato consono alle esigenze di ospitalità delle persone anziane. Il Comune di Brusnengo sostenne l’iniziativa non solo appoggiandola ma stanziando sostanziosi contributi annuali nel bilancio comunale. E il legame tra comunità e struttura prosegue ancora oggi.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti
  1. Perde la vita dopo lo schianto...

    Perde la vita dopo lo schianto... (letto 1 volte)

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...