Notizia Oggi

Stampa Home
Il nuovo episodio accaduto a Milano fa tornare d'attualità il tema della difesa dei cittadini

Buonanno: invito i colleghi sindaci a istituire il "bonus pistola"

«Era un pregiudicato evaso due volte dal carcere... Chi tutela la gente onesta?»
Articolo pubblicato il 25-11-2015 alle ore 13:05:30
Buonanno: invito i colleghi sindaci a istituire il "bonus pistola" 3
Gianluca Buonanno

Il nuovo episodio di Milano (ladro ucciso dal padrone di casa) dà lo spunto a Gianluca Buonanno per rilanciare il tema del "bonus pistola" (250 euro a chi acquista un'arma, questa era l'idea). Già, perché il ladro ucciso, ricorda il sindacodi Borgosesia, «era un ergastolano pluripregiudicato condannato per omicidio ed evaso due volte (due...!) dal carcere di Palermo e da quello di Parma. Ma com'è possibile?»

«Il rapinatore ucciso non era solo un pericolo per la collettività per la sua recidiva tendenza a delinquere ma era un pericolo perché non aveva più niente da perdere e sarebbe stato disposto a tutto pur di scappare (ancora una volta) ad una vita in carcere. Cosa puo' fare un cittadino la cui sicurezza non interessa allo Stato di fronte alla ferocia di una simile persona? Come puo' difendersi? Come sarebbe finita questa vicenda senza quell'arma? Sarebbe finita male, per quel cittadino e per la sua famiglia...»

Da qui lo spunto per un invito «agli altri Sindaci d'Italia e tutti gli amministratori di buona volontà, che abbiano davvero a cuore la propria gente, a fare altrettanto, a istituire il bonus pistola, e a incrementare le capacità di difesa dei cittadini».

Tags: bonus pistola

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...