Notizia Oggi

Stampa Home

Cambio della guardia nella panetteria di Valduggia

Passaggio di testimone
Articolo pubblicato il 12-11-2016 alle ore 19:23:49
Cambio della guardia nella panetteria di Valduggia 2
Franca Defabiani

Cambio della guardia per la panetteria di Valduggia. Dopo sei anni Franca Defabiani, ormai ex titolare dell’attività commerciale di via XXV Aprile, non è più in negozio: ha infatti scelto di vendere la sua attività: «Mi è stata avanzata una proposta – spiega – e non l’ho fatta scappare. Era già da qualche tempo che pensavo di lasciare il negozio, ma probabilmente avrei fatto passare altro tempo prima di muovermi e cercare qualcuno che fosse interessato ad acquistarlo.

Invece, quando meno me lo aspettavo, mi è stato chiesto se fossi interessata a vendere. La proposta è arrivata da una donna motivata e che ha già lavorato in questo ambito. Insomma detto e fatto, in un mese ho passato la gestione». Nonostante abbia lasciato il suo posto di lavoro a Valduggia, è ancora molto legata al paese: «Ho vissuto per sei anni a stretto contatto con i valduggesi – commenta -. Conoscevo bene tante persone, anche chi veniva da me quotidianamente magari anche solo per acquistare due panini. E soprattutto per fare due parole: perché avere un’attività come la mia mi permetteva di chiacchierare con tutti, di dare e ricevere consigli, magari di commentare qualche fatto di cronaca e molte altri argomenti».

All’ormai ex panettiera, che vive in frazione Agnona di Borgosesia, non mancheranno solo i clienti: «In questi anni è nato un legame anche con gli altri commercianti di Valduggia – continua -: c’è sempre stata una forte collaborazione e legame, soprattutto quando ci siamo trovati per definire le manifestazioni o le feste che sono state proposte in paese». Nonostante abbia cessato l'attività a Valduggia, per Defabiani non è però ancora ora per ritirarsi dal lavoro: «Per me è ancora presto per pensare alla pensione - conclude -, e sinceramente non lo vorrei nemmeno. Ora prendo un periodo di pausa e relax, ma a breve conto di poter lavorare nuovamente, non riuscirei a stare senza fare nulla tutti i giorni».

E in effetti con le mani in mano Defabiani ci sta poco: è una sportiva ed è tra i fondatori del “Circuito Viola”, l’associazione benefica dedicata alla nipotina Viola Minazzi, affetta da una rara malattia.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...