Notizia Oggi

Stampa Home

Camilla Marone Bianco: «Borgosesia ha bisogno di investire sui servizi e sulle persone»

Lo ha detto ad Aranco qualche sera fa
Articolo pubblicato il 05-04-2017 alle ore 13:11:39
Camilla Marone Bianco: «Borgosesia ha bisogno di investire sui servizi e sulle persone» 3
Scolari, Piazza, Marone Bianco e Urban

Ormai si sa, è Camilla Marone Bianco la candidata sindaco per il centrosinistra alle elezioni comunali dell'11 giugno. Le sue priorità vertono su un cambio del modo di amministrare, affinchè Borgosesia torni a essere una città dinamica, propositiva, al servizio dei cittadini e con una spiccata attenzione al sociale». Questo il suo biglietto da visita. Marone Bianco sarà alla guida della lista civica “Cambia marcia Borgosesia”, un gruppo «senza alcuna ingerenza dei partiti, formato da cittadini che rappresentano tutti gli ambiti e le professioni, giovani e pensionati, che hanno deciso di impegnarsi seriamente per la propria città».

Marone Bianco, classe 1979, è pianista e insegnante alla scuola media di Borgosesia; è fra i fondatori del comitato carnevale E.le.menti dal Borg. Il suo impegno nella politica attiva è iniziato nel maggio 2014 quando è stata eletta in consiglio comunale nel gruppo di minoranza “Per cambiare Borgosesia”, anche se «l'interesse per il bene pubblico arriva da lontano, dalla famiglia, in particolare dai nonni, a lungo impegnati nel sociale». L'esperienza sui banchi dell'opposizione non ha lasciato un buon ricordo: «Sono stati tre anni difficili, ostacolati nel nostro ruolo di consiglieri da un sistema di fare amministrazione che ci proponiamo di cambiare completamente». E ora si volta pagina: «Si parte con un gruppo nuovo, consapevole che solo con il lavoro di squadra si possa far bene. Stiamo completando la lista, una lista civica dove nessuno ha tessere di partito».

Il programma è in fase di definizione, e si formerà ascoltando suggerimenti e proposte dei cittadini. Marone Bianco ne anticipa le linee guida. Che innanzitutto prevedono un «nuovo punto di vista delle priorità, di cosa realmente serve a Borgosesia» mettendo in primo piano l'ambito sociale, l'attenzione verso le fasce deboli: «Un sostegno totale che si sosterrà recuperando risorse da altri settori. Non perseguire la strada del risparmio sui servizi: il Comune ha il compito di sostenerli. Pensiamo a una revisione delle rette della casa di riposo e dell’asilo nido. E soprattutto ridare forza all'ufficio comunale che si occupa dell'assistenza sociale, oggi privo di un responsabile». Di contiguità è la sanità: «Massima attenzione affinchè la Regione Piemonte mantenga quanto previsto. C'è un piano sanitario e questo dev'essere rispettato. Non accetteremo ritardi e pretenderemo che tutte le promesse vengano mantenute. Non cadremo nella facile strumentalizzazione come è stato fatto da altri, non serve».

Altro settore da tenere in considerazione è il commercio e le attività produttive: «Istituiremo una commissione permanente per avere stabilmente sotto controllo la situazione». Poi le grandi realtà incompiute, l'area industriale di Plello e il vecchio ospedale: «Ci siamo già mossi per entrambi - anticipa Marone Bianco -, per trovare e valutare idee concrete che saranno evidenziate nel programma che andremo a proporre ai cittadini». Nessun attacco alle liste rivali, tanti confronti sul territorio: «Da parte nostra non ci saranno attacchi nei confronti di nessuno. E nemmeno facili strumentalizzazioni. Faremo conoscere le nostre intenzioni, il nostro programma, le nostre proposte. E lo faremo andando molto sul territorio, raccogliendo opinioni ed esigenze, consigli e criticità. Saremo molto attenti alle frazioni, e una persona avrà specifiche competenze senza doversi occupare di altri settori. Ho già iniziato il mio percorso esplorativo partendo da Isolella, e proseguirò in tutte le zone periferiche».

A fianco di Marone Bianco ci sarà Andrea Piazza, anch'egli consigliere comunale uscente. Ad appoggiare dall'esterno il gruppo anche Anna Urban, candidato sindaco all'ultima tornata elettorale che ha deciso di non ricandidarsi nemmeno in lista: «Conclusa l'esperienza di “Per cambiare Borgosesia” si cambia marcia - osserva -, e Camilla è la persona più indicata: è capace, motivata, combattiva per le cose in cui crede, e ha tanta passione che dev'essere alla base di una sfida come quella che si va ad aprire».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...