Notizia Oggi

Stampa Home

Camminare fa bene: a Trivero arrivano ''sentieri della salute''

Prossimamente si procederà al taglio del nastro
Articolo pubblicato il 11-10-2017 alle ore 15:55:30
Camminare fa bene: a Trivero arrivano ''sentieri della salute'' 2
Uno dei cartelli apparsi in paese per indicare i percorsi del progetto “Salute in cammino”

Camminare all'area aperta nei posti giusti è tutta salute, si sa. Farlo a Trivero, poi, sarà eccezionale. In paese si stanno allestendo i percorsi del progetto “La salute in cammino: diecimila passi per stare bene”. «Per ora non parliamo ancora di inaugurazione - spiega il vice sindaco Gabriella Maffei -, ma comunque i tracciati sono a disposizione». Un primo percorso ha una lunghezza di appena 250 metri ed è stato chiamato “anni d’argento”, adatto a persone avanti con l’età e si concentra tutto nella zona tra la struttura Rsa e il Centro Zegna. «E’ possibile percorrerlo anche in carrozzella - riprende Maffei -. Da lì poi, seguendo il lombrico che è la mascotte, si prosegue andando verso Lora ovviamente passando dal marciapiede perchè tutto deve essere in sicurezza, si costeggia il lanificio Zegna fino ad arrivare al parcheggio dei dipendenti. Quindi si prende un agevole sentiero verso Ferrero, proseguendo poi si arriva fino al confine con Portula». E quindi sarà il Comune valsesserino, se vorrà, a continuare il progetto. «Porterò questa proposta ai colleghi di Portula - riprende Maffei - in modo da proseguire magari verso Castagnea».

Il progetto decolla
Come detto per il momento non sono previste inaugurazioni, si procederà al taglio del nastro prossimamente. «I tracciati sono a disposizione di chi vuole tenersi in forma - spiega Maffei -, ma l’obiettivo è di coinvolgere anche l’Asl. In una giornata ancora da definire sarà presente il medico dello sport che spiegherà il giusto movimento, inoltre saranno proposti corsi anche per i camminatori volontari in modo da accompagnare le persone a camminare. Contiamo in una buona partecipazione per incentivare al movimento». E nei cartelloni intanto si possono ricevere anche alcune nozioni. «La cartellonistica - sottolinea il vice sindaco - ha l’obiettivo non solo di indicare il percorso, ma anche di dare alcune informazioni utili come la distanza percorsa, oltre a consigli». Trivero ha voluto aderire da subito al progetto lanciato dall’Asl di Biella, il primo obiettivo è stato quello di aderire alla Carta di Toronto che invita al movimento.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...