Notizia Oggi

Stampa Home

Cani folgorati in via Vittorio Veneto, a Borgosesia si corre ai ripari

Articolo pubblicato il 18-12-2017 alle ore 14:08:49
Cani folgorati in via Vittorio Veneto, a Borgosesia si corre ai ripari 2
Cani folgorati in via Vittorio Veneto, a Borgosesia si corre ai ripari 2

Quattro cani folgorati, mercoledì mattina, a Borgosesia: fortunatamente, gli animali sono sopravvissuti. La causa è da ricondurre a una dispersione di corrente: le verifiche predisposte dal Comune (che dopo le segnalazioni ha provveduto a transennare l'area) hanno permesso di risolvere la criticità con l'intervento conclusivo dei tecnici dell’Enel.

I quattro episodi sono accaduti in via Vittorio Veneto, a distanza di poche decine di minuti, anche se pare che già nei giorni precedenti alcuni cani abbiano avvertito problemi nel passare nello stesso tratto di marciapiede. La zona è quella fra la sede della Valplast e l'ex caserma dei carabinieri. Identica, mercoledì mattina, la reazione dei cani: sono collassati a terra, quasi fossero colpiti da una crisi epilettica. Tanto spavento per i proprietari, che hanno poi affidato gli animali alle cure dei veterinari. E hanno segnalato la situazione in municipio. «Abbiamo immediatamente proceduto a recintare la zona - spiega l'assessore comunale Eleonora Guida, delegata alla protezione animali - perché era chiaro ci fosse qualcosa di esterno che provocava i malori ai cani. E l'ipotesi è stata subito quella di una dispersione di corrente elettrica sotto il marciapiede».

Nel frattempo l'avviso è stato diffuso attraverso i social, per avvisare i proprietari di cani di non condurre gli animali su quel tratto di marciapiede. Proprio attraverso la condivisione dell'informazione, altri cittadini hanno riferito che lo stesso era accaduto ai loro animali, anche se con effetti meno evidenti di quanto accaduto ieri mattina.

Già nel primo pomeriggio del giorno stesso l'elettricista incaricato dal Comune ha eseguito una verifica con le sonde: «E la causa è proprio una dispersione di corrente - conferma Guida - derivata da un guasto nell'impianto Enel. I tecnici della società elettrica si sono messi al lavoro per riparare il guasto».

Nel pomeriggio il problema è rientrato. Per risolvere il problema ed evitare conseguenze ad altri animali, determinante è stata la tempestività della segnalazione: «E' molto importante che i cittadini informino subito, e facciano denuncia alle forze dell'ordine - evidenzia l'assessore - così da consentire un intervento immediato. Proprio come è stato fatto ieri: se i proprietari non avessero segnalato chissà quanti altri cani sarebbero stati male».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...