Notizia Oggi

Stampa Home
A un anno dal tragico incidente che costò la vita al giovane coggiolese

Caso Chiarelli, da domani in tribunale a Biella

Le perizie di procura e difesa a confronto
Articolo pubblicato il 09-11-2015 alle ore 20:59:11
Caso Chiarelli, da domani in tribunale a Biella 3
Federico Chiarelli, investito a pochi passi da casa, in via Roma a Coggiola

Si apre domattina, in tribunale a Biella, il caso giudiziario sulla morte di Federico Chiarelli. Era l’alba del 12 ottobre del 2014 quando il corpo del 19enne coggiolese fu ritrovato, privo di vita, a pochi metri dalla sua abitazione di via Roma. Le indagini degli inquirenti rivelarono che, a investirlo, era stata la Fiat Punto condotta dall’amico 21enne Andrea Alciato con cui aveva trascorso la serata.

Alciato fu  arrestato ma già durante l’interrogatorio di garanzia sostenne di non essersi accorto di nulla e fu rimesso in libertà. Dopo oltre un anno di attesa domani sarà avviato il procedimento a suo carico. Pesanti le accuse che la procura di Biella gli ha rivolto: omicidio colposo, omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza. Il dibattimento si preannuncia acceso: a confronto le perizie di procura e difesa.

Tra le ipotesi formulate in sede d’indagine anche quella secondo cui Chiarelli si trovasse, al momento dell’impatto, accovacciato e non di fronte all’auto. Nel tentativo di ricostruire la dinamica dei fatti gli inquirenti hanno anche visionato le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza posizionate nella zona in cui è avvenuto il tragico incidente. Pare, tuttavia, che né i reperti digitali né le testimonianze abbiano contribuito a chiarire i fatti. A trovare il corpo di Federico fu un ambulante che stava andando alla festa del paese per posizionare il suo banchetto. Fu l’uomo ad allertare i soccorsi ma per il giovane non ci fu nulla da fare. A terra rimaneva il suo corpo e nessun segno di frenata.

Tags: Alciato,tribunale Biella,federico chiarelli

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...