Notizia Oggi

Stampa Home

Cavallirio, Enrico Beruschi visita il caseificio Palzola

Qualche giorno fa
Articolo pubblicato il 26-03-2017 alle ore 09:04:31
Cavallirio, Enrico Beruschi visita il caseificio Palzola 2
Giacomo e Sergio Poletti insieme a Enrico e Alex Beruschi in visita alla Palzola

Il comico Enrico Beruschi in visita al caseificio Palzola di Cavallirio. «Desideravo assaggiare un ottimo gorgonzola: così ho preso la macchina e sono arrivato alla Palzola». Beruschi, storico volto televisivo e del cabaret, è arrivato nello stabilimento nella mattinata di qualche giorno fa. Indossati gli indumenti adatti, Beruschi, accompagnato dal figlio Alex e guidato da Sergio Poletti, ad della Palzola, ha effettuato la visita dello stabilimento. Drive In televisivo anni ottanta, poi attore teatrale e ora “icona” della lirica italiana.

«La lirica – dice – è una passione che ho ereditato dalla mia famiglia e ora io racconto l’opera: un’idea che continuo a sviluppare», Beruschi non fa mistero del suo passato come ragioniere alla Galbusera. «Sono stato assunto cinquanta anni fa, e ho dato un taglio molto moderno all’azienda; lì ho incontrato mia moglie. All’inizio non le piacevo e si è pure toccata il naso per non stringermi la mano; siamo insieme da 43 anni». La sua è stata una vera e propria full immersion nel mondo del gorgonzola.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...