Notizia Oggi

Stampa Home

Coltivarsi in casa la canapa? Se ne parla questa sera a Borgosesia

Al circolo Acli di Aranco
Articolo pubblicato il 04-01-2017 alle ore 09:44:04
Coltivarsi in casa la canapa? Se parla questa sera a Borgosesia  3
Francesco Cillerai coltiva la canapa a Zuccaro

Stasera, mercoledì 4 gennaio, al circolo Acli di Aranco, si parlerà della canapa e dei suoi molteplici usi: dalla farmaceutica al tessile, dal settore agroalimentare alla produzione di carta, sino al combustibile. Dopo quasi un secolo di proibizionismo, la coltivazione della canapa è tornata legale anche in Italia. Promotore di “Storia, usi e possibilità future della canapa” è Francesco Cillerai, venticinquenne di Borgosesia, che dopo aver fatto diventare la canapa l’argomento della sua tesi di laurea in scienze politiche, ne ha da qualche mese avviato la coltivazione in Valsesia, creando un’azienda agricola ecosostenibile in un terreno di famiglia, in frazione Zuccaro di Valduggia.

Sarà Cillerai a introdurre l’incontro, a partire dalle 20.30, con un intervento in cui illustrerà la sua esperienza di canapicoltore in Valsesia. Ospiti della serata saranno Cesare Quaglia, responsabile di Assocanapa, che porrà l'attenzione sulla costruzione di filiere locali, e il medico veterinario Fabrizio Manca, che approfondirà gli aspetti terapeutici e alimentari benefici per uomini e animali. A far da cornice all’appuntamento saranno videoproiezioni, esposizione e degustazione di prodotti a base di canapa.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...