Notizia Oggi

Stampa Home

Comune unico: a Cellio il municipio, a Breia uffici decentrati

Unire le forze è essenziale
Articolo pubblicato il 25-02-2017 alle ore 12:15:18
Comune unico: a Cellio il municipio, a Breia uffici decentrati 3
Cellio

In vista della futura fusione dei Comuni di Cellio e Breia, è stata presentata una proposta di riorganizzazione dei servizi sul territorio, che mette in risalto i vantaggi che deriverebbero dalla nascita di un sola realtà amministrativa. Il municipio unico dovrebbe essere quello di  Cellio, mentre a Breia verrà garantito un ufficio decentrato per le fasce più deboli della popolazione, in modo particolare gli anziani.  La fusione dei due Comuni, che potrebbe concretizzarsi tra un anno circa,  ha l’obiettivo di portare notevoli vantaggi finanziari, gestionali e amministrativi. Le spese che entrambi i centri devono affrontare stanno diventando insostenibili e per evitare che in futuro i due paesi possano scomparire le amministrazioni hanno dunque deciso di unire le forze. 

Il progetto prevede che la sede politica e gestionale del nuovo Comune sarà a Cellio, nell’attuale municipio, sia perchè è il centro con più abitanti ma anche perchè è dotata di spazi maggiori per il personale e per le strumentazioni informatiche. L’apertura al pubblico degli uffici comunali si prevede che sarà garantita tutte le mattine della settimana, sabato compreso. Il municipio di Breia non sparirà del tutto: potrebbe essere destinato a ufficio decentrato con aperture infrasettimanale, un giorno alla settimana, per poter garantire il disbrigo delle pratiche a chi non ha la possibilità di spostarsi fino a Cellio. Il primo passaggio di questa fusione sarà a carico del Comune di Cellio: giovedì era previsto il consiglio comunale indetto per l’approvazione dell’avvio dell’iter di fusione.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...